1 minuto in Borsa 9 marzo 2020

(Teleborsa) – Seduta difficile per Piazza Affari, che scambia in netto calo, in accordo con gli altri Listini continentali, che accusano perdite consistenti.

In questa giornata da dimenticare per Piazza Affari, nessuna Blue Chip mette a segno una performance positiva. Le più forti vendite si manifestano su Saipem, che prosegue le contrattazioni a -19,84%.

Tra le principali materie prime, sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.673,3 dollari l’oncia.

Tra le variabili macroeconomiche di maggior peso, in Germania, annunciata la Produzione industriale, pari a 3%.
Distribuito il dato sul PIL del Giappone, pari a -1,8%. Domani l’agenda della Cina prevede la pubblicazione dei Prezzi al Consumo, e si attende dall’Unione Europea l’annuncio del PIL.

Si attende un avvio negativo per la Borsa di New York. In particolare, il future sull’S&P 500 è negativo, in sintonia con il future sul Nasdaq 100 che tratta a 8.085 punti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

1 minuto in Borsa 9 marzo 2020