1 minuto in Borsa 22 gennaio 2019

(Teleborsa) – Giornata complessivamente negativa per le borse di Eurolandia, che scambiano con il segno meno, zavorrate da Piazza Affari che fa decisamente peggio.

In luce sul listino milanese il comparto chimico (+1,35%).
Nella parte bassa della classifica del listino azionario italiano, sensibili ribassi si manifestano nel comparto telecomunicazioni (-4,26%).

Invariato lo spread, che si posiziona a +249 punti, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 2,74%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti, in Germania annunciato il dato sull’Indice ZEW, pari a -15 punti.
In Regno Unito, pubblicate le Richieste dei Sussidi di Disoccupazione con valore pari a 20.800 unità.
È previsto giovedì dall’Unione Europea l’annuncio sia del PMI composito, che del PMI manifatturiero.

Si attende un avvio in rosso per la Borsa di New York. In particolare, il future sull’S&P 500 si muove al ribasso, in sintonia con il future sul Nasdaq 100 che tratta a 6.271 punti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

1 minuto in Borsa 22 gennaio 2019