1 minuto in Borsa 21 gennaio 2020

(Teleborsa) – Milano è debole, in scia alle altre Borse di Eurolandia, che si muovono sulla parità.

Risultato positivo a Piazza Affari per il settore chimico, con un +0,51% sul precedente. Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo il comparto beni per la casa (-2,30%).

Lieve peggioramento dello spread, che sale a +163 punti, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all’1,38%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti, in Germania annunciato il dato sull’Indice ZEW, pari a 26,7 punti. In Regno Unito, pubblicato il Tasso di Disoccupazione con valore pari a 3,8%. È previsto giovedì dagli Stati Uniti l’annuncio delle Scorte di Petrolio. È previsto venerdì dall’Unione Europea l’annuncio del PMI manifatturiero.

Attesa una partenza contrastata per la Borsa di New York. In particolare, il future sull’S&P 500 si muove al ribasso, mentre il future sul Nasdaq 100 tratta a 8.649,75 punti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

1 minuto in Borsa 21 gennaio 2020