1 minuto in Borsa 1 agosto 2018

(Teleborsa) – Giornata complessivamente negativa per le borse di Eurolandia, che scambiano con il segno meno, zavorrate da Piazza Affari che fa decisamente peggio.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Banca Mediolanum (+3,09%).
I più forti ribassi, invece, si verificano su Enel, che continua la seduta con -4,32%.

Perde terreno il petrolio , che scambia a 68,02 dollari per barile, con un calo dell’1,08%.

Tra i dati macro con la maggiore influenza sui mercati, in Unione Europea annunciato il PMI manifatturiero pari a 55,1 punti.
In Giappone, lo stesso dato si attesta su 52,3 punti.
Tra i principali dati macroeconomici in arrivo, è previsto questo pomeriggio dagli Stati Uniti l’annuncio sia delle Scorte di Petrolio, che delle Spese delle Costruzioni.

Si attende un avvio in rosso per la Borsa di New York. In particolare, il future sull’S&P-500 si muove al ribasso, in sintonia con il future sul Nasdaq 100 che tratta a 7.256 punti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

1 minuto in Borsa 1 agosto 2018