Vaccino, quanto guadagnano al secondo le case farmaceutiche

Un rapporto di People's Vaccine Alliance ha stimato quanto guadagnano le aziende farmaceutiche, al secondo, con il vaccino: la cifra è notevole

People’s Vaccine Alliance, una associazione che si batte per la distribuzione del vaccino per tutti e ovunque, senza profitti per nessuno, ha diffuso quanto incassano, al minuto, le aziende farmaceutiche che lo stanno producendo. Da Pfizer a Moderna, fino a Johnson&Johnson e AstraZeneca: ecco la cifra.

Vaccino, quanto guadagnano al secondo Pfizer e Moderna

PVA ha scelto i social per diffondere la stima dei guadagni delle due principali aziende che stanno distribuendo i vaccini in tutto il mondo: 93 milioni di dollari al giorno, 65 mila dollari al minuto, circa 1.000 euro al secondo. “Questo è il motivo per cui Pfizer e Moderna lo stanno facendo”, c’è scritto sul post pubblicato su Facebook. E ancora: “Nel frattempo meno dell’1% delle dosi di ciascuna azienda viene inviata ai Paesi più poveri“.

Ma da dove arriva la stima di PVA? L’associazione ha spiegato che è stata realizzata sulla base dei risultati pubblicati dalle aziende coinvolte, che tra l’altro prevedono di realizzare complessivamente profitti per 34 miliardi di dollari nel 2021.

Inoltre, nel suo dossier, PVA ha sottolineato come Pfizer e Moderna si siano avvalse di finanziamenti pubblici per sviluppare i vaccini (circa 8 miliardi di dollari), rifiutandosi comunque di trasferire tecnologie e know-how ad altri possibili produttori situati nei Paesi a basso e medio reddito. Tutto questo per mantenere il monopolio e garantirsi profitti altissimi.

Vaccino, quanto hanno guadagnato AstraZeneca e Johnson&Johnson

Altri due vaccini, AstraZeneca e Johnson&Johnson, hanno invece avuto parecchi problemi nei mesi scorsi, tanto che la loro somministrazione è stata sospesa. Secondo il report, finora avrebbero venduto i loro vaccini a prezzi calmierati. E anche per questo c’è chi pensa che le difficoltà riscontrate dai due prodotti siano in qualche modo state cavalcate a beneficio di Pfizer e Moderna (perché in Germania e Francia vogliono bloccare il vaccino Moderna per gli under 30).

Secondo i dati aggiornati a fine settembre AstraZeneca ha distribuito a livello globale 1,5 miliardi di dosi del suo vaccino a un prezzo tra i 4 e gli 8 dollari a dose, il più basso in assoluto tra tutti i vaccini contro il Covid-19 e di gran lunga inferiore rispetto ai 19 dollari di Pfizer (che intanto ha ceduto la licenza sulla pillola: cosa cambia) o ai 30 dollari di Moderna (qui l’ipotesi di stop per gli under 30 in Germania e Francia su questo vaccino).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccino, quanto guadagnano al secondo le case farmaceutiche