Vaccino Covid Lombardia, cambiano i turni. Chi avrà priorità col nuovo piano Moratti

La Moratti annuncia una nuova "strategia di contenimento": come cambia la distribuzione del vaccino in Lombardia

Con la variante inglese che comincia a diventare prevalente anche in Lombardia, il vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, ha annunciato in una recente conferenza stampa di essere pronta ad intervenire con un piano ad hoc, volto ad arginare il problema e a contrastare il diffondersi del nuovo ceppo. Si tratta di una “strategia di contenimento” che andrà a rivedere anche la distribuzione dei vaccini all’interno del territorio, coinvolgendo le zone più a rischio e dando la priorità a chi risiede al loro interno.

Vaccino Covid Lombardia, il nuovo piano di Letizia Moratti

Il nuovo piano di contrasto al Covid in Lombardia è stato annunciato mercoledì 24 febbraio durante la conferenza stampa di presentazione del Piano Regionale Vaccini approvato dalla giunta. Onde evitare che la curva dei contagi continui a salire e/o raggiunga numeri preoccupanti, l’obietto dell’Amministrazione lombarda è quello di intervenire prontamente e con azioni di contrasto e mitigazione del fenomeno.

A preoccupare maggiormente è la cosiddetta variante inglese, la mutazione Covid che – pur non essendosi dimostrata più letale – ha comunque un tasso di contagiosità più alto e, quindi, potrebbe influire negativamente sul diffondersi dell’epidemia in Italia.

“Avendo verificato che la variante inglese comincia a diventare prevalente in alcune aeree, con un tasso di diffusione del contagio che è del 39% superiore al tasso di diffusione del Covid senza variante, abbiamo sottoposto al Presidente questa problematica e da qui è nata questa strategia”, ha dichiarato la Moratti durante il suo intervento.

Vaccino Covid, cambiano i turni in Lombardia: la nuova “strategia di contenimento” annunciata da Letizia Moratti

Il piano di contrasto al Covid approvato dalla giunta Lombarda tiene conto soprattutto della pericolosità della variante inglese, uno dei ceppi del virus che più preoccupa gli esperti. I vaccini si sono dimostrati al momento efficaci anche contro questo “nuovo” Coronavirus, ma potrebbero un giorno non rispondere più come dovrebbero, quindi è importante agire subito.

Quello che preoccupa di più, tuttavia, è la maggiore velocità con cui la variante inglese si diffonde, da qui il cambiamento dei piani della Regione Lombardia. Quella annunciata è una “doppia strategia“, come spiegato come la Moratti si tratta: “da un lato di una strategia di mitigazione, con la quale ci cercherà quindi di intervenire in situazioni circoscritte per fare in modo che il virus non esca da queste zone. Mentre l’altra strategia messa in atto è una strategia di contenimento, quindi è un cambio di strategia vaccinale”.

In Lombardia, quindi, cambiano i turni per la somministrazione del vaccino Covid. “Abbiamo deciso di andare a vaccinare, rispettando le categorie che sono in fase di vaccinazione, quindi la categoria 1 e 1bis e quella degli over 80 – ha spiegato l’assessore al Welfare – ma indirizzando prevalentemente le risorse vaccinale verso quelle zone che rappresentano la maggiore criticità”.

Priorità, quindi, alle zone più esposte alla variante Covid e ai residenti, che avranno precedenza nel ricevere la prima dose del trattamento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccino Covid Lombardia, cambiano i turni. Chi avrà priorità col nuo...