Trump e l’idea di iniettare disinfettante: “Anche sole e umidità contro il Covid”

Il presidente Usa è arrivato a suggerire agli americani iniezioni di disinfettante e favorire l'esposizione ai raggi ultravioletti come possibile strategia contro il Covid

Quella che si sta consumando negli Usa è una vera e propria ecatombe da Covid: le cifre parlano ormai di 50mila vittime a causa del Coronavirus. Il presidente Donald Trump non sa che pesci pigliare, ondeggia tra proposte confuse, per non dire azzardate e pericolose.

Un Paese allo sbando, con il suo presidente che continua con uscite discutibili che non sembrano aiutare il dibattito, come la proposta di bloccare l’immigrazione negli Usa, anche quella legale.

La proposta di Trump

Nell’ultima conferenza stampa tenuta alla Casa Bianca, The Donald è arrivato persino a suggerire agli americani di prendere in considerazione l’idea di iniezioni di disinfettante e favorire l’esposizione ai raggi ultravioletti come possibile strategia per contrastare il virus.

”Vedo che il disinfettante lo distrugge in un minuto. Un minuto. Non c’è un modo di fare qualcosa di simile, iniettandolo? Sarebbe interessante verificarlo”, ha detto Trump. “Entra nei polmoni, in un numero enorme di polmoni, quindi sarebbe interessante verificarlo”.

Apriti cielo, come immaginabile. Trump cita uno studio che dimostrerebbe come il Coronavirus non viva a lungo a temperature più calde e muoia velocemente alla luce del sole. Da qui, l’ipotesi di portare la luce “all’interno del corpo umano”. ”Non sono un dottore”, ha aggiunto il presente Usa, affermando che ”sono qui per illustrare delle idee”.

Sole e umidità contro il virus

Trump è andato anche oltre, invitando gli americani letteralmente a “prendere il sole”, suggerendo l’uso di raggi ultravioletti per contrastare il Coronavirus, facendo riferimento a uno studio secondo il quale il Covid-19 si indebolirebbe fortemente e più velocemente alla luce del sole e ad alte temperature.

Non solo. Igienizzanti, sole e… umidità. “Abbiamo notato un simile effetto sia con le alte temperature e sia con l’umidità”, ha segnalato l’advisor della Casa Bianca Bryan, mostrando i risultati di una ricerca condotta al National Biodefense Analysis and Countermeasures Center.

Cosa dicono i dati

Lo studio evidenzia come la vita del Covid venga ridotta di un terzo con tasso di umidità all’80% e 2 minuti di esposizione alla luce solare rispetto ad una temperatura compresa tra 21 e 24 gradi e un tasso di umidità al 20%. Secondo Bryan dunque l’estate creerà condizioni tali da poter ridurre la trasmissione del virus.

Le idee di Trump non sono però affatto piaciute alla comunità scientifica. “L’idea di iniettare o ingerire qualsiasi tipo di prodotto disinfettante nel corpo è irresponsabile è pericolosa”, ha affermato l’esperto pneumologo Vin Gupta, ricordando che “è un metodo comune che le persone usano quando vogliono uccidersi”.

Bryan ha comunque precisato che questo dato non significa che il virus potrà essere completamente eliminato con l’estate che non ci sarà più bisogno del distanziamento sociale. “Sarebbe irresponsabile da parte nostra sostenere che l’estate eliminerà totalmente il virus” ha concluso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trump e l’idea di iniettare disinfettante: “Anche sole e u...