Olena, chi è davvero la moglie di Zelensky

In un’intervista al quotidiano “The Guardian”, la first lady ucraina ha parlato dei momenti di terrore durante questi mesi, ma anche del rapporto col marito

Nel corso di quasi 4 mesi di guerra che stanno mettendo in ginocchio il popolo ucraino dopo l’invasione voluta da Vladimir Putin lo scorso 24 febbraio, tutto il mondo ha imparato a conoscere molti dei personaggi chiave del conflitto. Uno tra tutti quel Volodymyr Zelensky passato in breve tempo da essere considerato il presidente sottovalutato (ma spesso anche deriso) finito al potere per una serie di circostanze casuali al paladino della resistenza della sua Nazione, osannato dai leader dell’Unione europea e dal presidente americano Joe Biden.

Fin da prima dell’inizio dei bombardamenti da parte di Mosca, al suo fianco è sempre apparsa una donna dal fare austero ma dal portamento di classe, che ha assunto un comportamento composto e mai fuori dalle righe, come si addice ad un ruolo diplomatico quale vuole essere quello della first lady: stiamo parlando di sua moglie Olena Zelenska, che nelle ultime ore ha rilasciato un’intervista al tabloid inglese “The Guardian” uscita a pochi giorni di distanza da quella del marito apparsa sul settimanale statunitense “Time“.

Guerra in Ucraina, 4 mesi d’inferno per Zelensky e la moglie Olena: come sono andate le cose

Non dev’essere stato un periodo semplice quello di Olena, finita nel mirino di una vera e propria caccia da parte di spie, missili, bombardieri e forze speciali della seconda potenza militare al mondo, quella del Cremlino. Se è vero che il presidente era l’obiettivo numero uno dell’attacco russo e la sua famiglia l’obiettivo numero due, entrambi i target sono stati mancati. Leader e consorte sono ancora vivi.

Questo rappresenta in egual misura un fallimento dell’intelligence russa e un successo dei servizi di sicurezza ucraini, che fin dal primo giorno hanno dato indicazioni precise, puntuali e categoriche ad Olena e ai suoi due figli Oleksandra e Kyrylo. Veri e propri ordini impartiti soltanto perché le comunicazioni, come sempre accade, sono il punto debole di molti ricercati.

A tutta la famiglia infatti gli uomini dei servizi segreti hanno imposto di lasciare alle spalle ogni apparato elettronico personale e abbandonare ogni social network. Un suo ingresso su Facebook, ad esempio, avrebbe potuto essere individuato fornendo le coordinate per un missile. Niente più telefonini o vita virtuale dunque. Era il presidente a telefonare, di tanto in tanto, su linee militari criptate.

Olena Zelenska, chi è la first lady ucraina sfuggita agli attacchi

Marito e moglie si sono divisi da subito, come milioni di coppie ucraine. Mentre lui è rimasto a Kiev rigettando l’offerta americana di fuga (celebre la sua risposta “ho bisogno di armi, non di un taxi“), lei è stata posta al riparo in una località segreta, sempre in Ucraina, assieme ai due ragazzi (la primogenita ha 17 anni, il maschio appena 7).

Ma chi è veramente la first lady che sta ha fatto innamorare il popolo ucraino? 44 anni, scrittrice, architetto e sceneggiatrice, Olena è l’altra faccia di Volodymyr. Si conoscono fin da quando erano poco più che bambini, hanno fatto lo stesso liceo e la stessa università. Ma tanto lui adora essere al centro dell’attenzione, tanto lei è insicura in pubblico: da qui nasce la sua apparente freddezza. Condividono però il senso dell’umorismo e così Olena ha scritto spesso gli sketch per le commedie di lui.