Obbligo vaccinale, terza dose e estensione green pass: le prossime mosse del governo

Il premier Mario Draghi, in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri, conferma tutti e tre i punti che hanno tenuto banco in questi ultimi giorni nella maggioranza

Obbligo vaccinale, terza dose di vaccino ed estensione del green pass. Il premier Mario Draghi, in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri, conferma tutti e tre i punti che hanno tenuto banco in questi ultimi giorni nella maggioranza, e che hanno portato allo strappo con la Lega, contraria alla Certificazione verde e alla vaccinazione obbligatoria.

La situazione epidemiologica è stabile nel nostro Paese e nel mese di agosto c’è stato un indice Rt intorno a 1: “Questo è merito della campagna di vaccinazione” spiega il premier. “Abbiamo tenuto limitazioni leggere rispetto a quelle dei mesi precedenti, la campagna di vaccinazione è la vera arma che abbiamo e la risposta degli italiani è incoraggiante”. E i dati sui ricoveri e le terapie intensive sono lì a testimoniarlo molto semplicemente.

Obbligo vaccinale

La campagna vaccinale procede “spedita” spiega Draghi, sottolineando che siamo al 70% della popolazione completamente vaccinata, e si dice fiducioso che raggiungeremo l’80% per la fine di settembre.

La buona notizia è anche che i giovani stanno trainando la campagna di immunizzazione in questo momento: tra i 16 e i 19 anni, almeno il 70% ha ricevuto una dose di vaccino e quasi la metà dei ragazzi è totalmente vaccinata, il che ci permette di affrontare l’apertura delle scuole con minori incertezze rispetto allo scorso anno. D’altronde la riapertura della scuola in presenza “è sempre stata una priorità di questo governo”.

Mentre esprime solidarietà a tutti coloro che sono stati e sono oggetto di violenza e di odio da parte dei no vax (“Questa violenza è particolarmente odiosa e vigliacca quando è fatta nei confronti di persone che fanno informazione e di persone che sono in prima linea a combattere la pandemia”), Draghi conferma la linea dura del governo: si va verso l’obbligo vaccinale.

Come anticipato dal ministro della Salute Roberto Speranza, l’obbligo vaccinale contro il Covid nel nostro Paese è già disposto da una norma primaria per quanto riguarda il personale sanitario, quindi in realtà è già applicato ad un pezzo della nostra società. “È dunque una possibilità che resta potenzialmente a disposizione delle istituzioni, del Governo, del Parlamento”. Più che una possibilità visti i toni, praticamente una certezza.

Terza dose vaccino

Interviene anche sul tema della terza dose del vaccino anti-Covid Draghi, su cui c’è un “confronto in queste ore” e si partirà alla fine di settembre dalle persone che hanno avuto una risposta immunitaria fragile, spiega Draghi.

Anche l’Ema ha dato questa indicazione e il Cts ha espresso una opinione. Bisogna ancora definire le categorie prioritarie ma arriveranno nelle prossime settimane dopo ulteriori confronti.

Green pass

Sul green pass, certamente verrà esteso, ma per decidere esattamente quali sono i passi da compiere e i settori che dovranno averlo prima il governo farà una cabina di regia come chiesto dal leader della Lega Matteo Salvini, che in Commissione ha votato contro il parere del governo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Obbligo vaccinale, terza dose e estensione green pass: le prossime mos...