Nuovo Dpcm, Conte cambia rotta su estetisti e parrucchieri

Coronavirus, la curva dei contagi continua a preoccupare: tra domenica o lunedì in arrivo il nuovo Dpcm

AGGIORNAMENTO: Alle 21.30 di domenica 18 ottobre il premier Conte in diretta da Palazzo Chigi ha annunciato il tanto atteso nuovo Dpcm che contiene nuove misure anti-Covid. Qui trovate tutte le info aggiornate e il pdf da scaricare.

Continuano a salire i contagi: sabato 17 ottobre il numero dei positivi al Covid è pari a 10.925. L’impennata, ovviamente, preoccupa il Governo, che si è subito detto pronto a prendere provvedimenti. Un nuovo Dpcm infatti è stato annunciato e, con esso, l’introduzione di altre – più dure – restrizioni.

Coronavirus, salgono ancora i contagi: sabato 17 ottobre se ne registrano 10.925

Un numero più alto di ieri quello dei positivi al Coronavirus oggi: sabato 17 ottobre il numero dei contagi sale a quota 10.925, 915 in più rispetto al giorno prima (venerdì 16 ottobre erano 10.010). I morti, invece, sono stati 47 oggi (contro i 55 di ieri), ma l’indice Rt continua a preoccupare Istituzioni e Governo. E così, mentre alcune regioni sono corsi ai ripari (vedi la decisione di De Luca riguardo la Campania), il Governo centrale ha annunciato già un nuovo Dpcm.

Il numero dei contagi è allarmante, le terapie intensive e i reparti Covid stanno già iniziando a riempirsi, l’obiettivo quindi è scongiurare un collasso del sistema sanitario nazionale e/o evitare di mettere gli ospedali nelle condizioni di marzo, quando l’emergenza sanitaria e la crisi del comparto medico ha costretto il Governo a procedere con il lockdown. Tra le regioni più a rischio Lombardia e Liguria, che sono quelle che preoccupano di più, ma la situazione potrebbe complicarsi da un momento all’altro ovunque.

Conte annuncia nuovo Dpcm: nuove restrizioni in arrivo

Non è ancora chiaro su quali ambiti interverrà il Governo con il nuovo Dpcm. La lotta al Coronavirus, però, passerà sicuramente dall’approvazione di nuove restrizioni. Dopo il coprifuoco stabilito a mezzanotte, per ridurre gli assembramenti si sta pensando ad una chiusura dei locali anticipata (forse alle 22:00 o alle 23:00).

Quasi sicuramente il decreto (che dovrebbe arrivare tra domenica 18 ottobre e lunedì 19 ottobre) punterà sul potenziamento e la regolarizzazione dello smart working e della didattica a distanza. Un occhio di riguardo si avrà sulla didattica e l’istruzione, poiché si punta a non interrompere le lezioni, mentre con più rigore si tornerà ad una stretta su sport, attività fisica ed eventi.

Ad oggi cerimonie sono consentite solo con un massimo di 30 invitati, mentre per le feste private si consiglia di non superare il numero di sei persone ma, di fatto, le cose potrebbero cambiare presto anche su questo fronte.

Il cambio di rotta su estetisti e parrucchieri, in bilico palestre e piscine

La vera novità, stando a quanto confermato da fonti vicine al Governo, potrebbe riguardare estetisti e parrucchieri. A differenza di quanto si è detto ed ipotizzato fino ad ora, infatti, il nuovo Dpcm non dovrebbe imporre la chiusura ai centri estetici: se questi continueranno a rispettare le regole di sicurezza, infatti, nessun provvedimento impedirà loro di rimanere aperti.

In bilico invece palestre e piscine. Come anticipato sopra, infatti, l’Esecutivo sta valutando se procedere o meno con una ulteriore stretta (specie sui sport di contatto dilettantistici). Al momento, però, le ipotesi al vaglio sono tante, la decisione definitiva – è chiaro – arriverà tra domenica e lunedì.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovo Dpcm, Conte cambia rotta su estetisti e parrucchieri