Simil mucca pazza in Canada: cosa sappiamo dei sintomi e delle possibili cause

La nuova malattia, che ha colpito una quarantina di persone in Canada, somiglia molto all'encefalopatia spongiforme bovina che ha spaventato l'Europa negli anni '90

C’è preoccupazione per la segnalazione di almeno 43 casi di una malattia misteriosa che colpisce il cervello nel New Brunswick, nella costa orientale del Canada. I sintomi somigliano a quelli della malattia di Creutzfeldt-Jakob, una sindrome cerebrale rara e fatale, e della sua variante più conosciuta, il morbo della mucca pazza. Quest’ultima è una encefalopatia spongiforme che viene trasmessa dai bovini agli esseri umani. Le tante analogie nei sintomi hanno scatenato la fantasia dei media, ed è in corso un’indagine portata avanti dalle autorità sanitarie per capire meglio l’eziologia del fenomeno.

La nuova misteriosa malattia avrebbe colpito 24 persone solo nel 2020 e 6 dall’inizio del 2021, tutte nella regione canadese. Sarebbero 5 i decessi collegati al morbo. Molti i team di ricerca al lavoro per cercare di identificare la patologia.

Simil mucca pazza: potrebbe essere trasmessa dall’acqua o dal cibo

Secondo i dati preliminari del gruppo di ricerca del dottor Alier Marrero, neurologo dell’Ospedale universitario Georges Dumont di Moncton, non si tratterebbe né di una sindrome genetica né di un’encefalopatia spongiforme trasmissibile causata da prioni, cioè forme alterate della proteina prionica, come il morbo della mucca pazza.

I pazienti avrebbero caratteristiche cliniche che corrispondono a questo tipo di patalogie, ma sono orientati verso l’ipotesi che si possa trattare di una malattia trasmessa da acqua, cibo o aria contaminati.

A confermare le tesi di Alier Marrero, anche il collega Neil Cashman, esperto di malattie da prioni e docente della British Columbia University. Ai media canadesi ha riferito che dalle tre autopsie eseguite su alcune delle vittime non ci sarebbero prove o indizi che suggerirebbero collegamenti con le encefalopatie spongiformi, comprese quelle bovine. Anche se il medico ha riferito di trovarsi davanti a qualcosa di “inaspettato per me, francamente”.

Simil mucca pazza in Canada: quali sono i sintomi della nuova malattia

I pazienti che hanno contratto la nuova sindrome misteriosa hanno sviluppato sintomi che sono peggiorati progressivamente in una finestra temporale che va dall’anno e mezzo ai tre anni. Tra questi dolori forti e spasmi inspiegabili, cambiamenti nel comportamento, problemi di coordinazione, atrofia muscolare, allucinazioni visive e un lento e irreversibile declino cognitivo.

Simil mucca pazza: quali sono le cause e i rischi che si diffonda

I casi sembrano comunque limitati ad alcune aree e per questo gli esperti non escludono che possa trattarsi di una tossina presente nell’ambiente. Tra i possibili sospettati ci sono la BMMA (beta-metilammino-L-alanina) e l’acido domoico, due neurotossine spesso trovate nei crostacei e nei pesci. Si tratta ovviamente del campo delle ipotesi, e l’identificazione della vera causa potrebbe richiedere ancora molto tempo, da una settimana a qualche anno.

Escludendo i fattori virali e batterici e le malattie da prioni, non dovrebbero esserci rischi per zone diverse dalla penisola dell’Acadia in Canada, in cui sono stati riscontrati i diversi casi. Ulteriori investigazioni dovranno chiarire la causa della malattia che somiglia alla mucca pazza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Simil mucca pazza in Canada: cosa sappiamo dei sintomi e delle possibi...