Funivia Mottarone, quanto costava e quanto guadagnavano i gestori (tra debiti e denunce)

L'incidente del Mottarone ha causato la morte di 14 persone e si sarebbe potuto evitare con la manutenzione dell'impianto. Qual era il bilancio della società e quanto guadagnavano i gestori

Dopo l’incidente del Mottarone, che ha visto una cabina della funivia cadere nel vuoto causando la morte di 14 persone (al momento è sopravvissuto solo il piccolo Eitan), sono state fermate tre persone, tra cui Luigi Nerini, proprietario della società Ferrovie del Mottarone.

Secondo i pm, gli indagati (gli altri due sono Enrico Perocchio, direttore dell’esercizio, e Gabriele Tadini, capo servizio) avrebbero commesso “un gesto materialmente consapevole”, ossia l’immissione sulla cabina di una ‘forchetta‘, il dispositivo che consente di disattivare il freno. Per stessa ammissione dei responsabili, non sarebbe stata rimossa per evitare alla cabina stessa di restare bloccata, data la necessaria manutenzione per il corretto funzionamento: il tutto sarebbe stato aggirato, di fatto, con la manomissione del freno.

Ma quanto costava un giro sulla funivia e quanto guadagnavano i gestori?

Funivia Mottarone, quanto è costata e quanto guadagnavano i gestori

Il proprietario di Funivia del Mottarone è Luigi Nerini, un imprenditore di 56 anni cresciuto sul Lago Maggiore. L’ultimo bilancio noto è quello del 2019, ripreso dal Corriere della Sera: circa 1,8 milioni di euro di fatturato, con utili in crescita da 200mila a 440mila euro e debiti pari a poco più di 2,5 milioni di euro, compatibili con una società che produce utili pari a più di un quinto del fatturato.

Nerini avrebbe percepito un compenso di 96mila euro dalla sua stessa società. Aveva in concessione la funivia dal Comune di Stresa, che eroga 130mila euro l’anno come contributo ed è formalmente proprietaria dell’impianto (lo sarebbe dal 21 marzo 1997, quando la Regione Piemonte ha trasferito al Comune di Stresa la proprietà degli impianti e delle attrezzature), fino al 2028.

Il numero dei dipendenti della società cambiava di mese in mese: fino a 18 persone d’estate, massimo 8 nella bassa stagione. Ogni biglietto, andata e ritorno, costava 20 euro. Il tragitto dura circa 20 minuti e consente di raggiungere quota 1.491 metri di altezza.

Funivia Mottarone, niente manutenzione per guadagnare?

La funivia era stata inaugurata nel 1970, dopo circa 10 anni di progetti. Poi era stata chiusa dal 2014 al 13 agosto 2016, per via di necessari lavori di manutenzione. La ditta Leitner di Vipiteno lo aveva rinnovato, con una spesa complessiva di 4 milioni di euro effettuando il collaudo.

L’azienda ha spiegato che l’ultimo controllo magnetoscopico della fune è stato effettuato a novembre del 2020 e gli esiti non hanno fatto emergere alcuna criticità. Leitner ha in carico la manutenzione straordinaria e quella ordinaria, mentre i controlli giornalieri e settimanali spettano alla società di gestione Ferrovie del Mottarone.

Quasi subito tra Nerini e Leitner le cose non vanno: secondo la ricostruzione del Corriere della Sera, sulla base di quanto sostenuto da Leitner, gli imprenditori locali iniziano a non pagare, tanto che l’azienda altoatesina cita in giudizio sia Ferrovie del Mottarone che Luigi Nerini, per ottenere un’ipoteca sui loro beni. I lavori si concludono e Funivie stipula un contratto con Leitner per la manutenzione dell’impianto per 13 anni.

Secondo le prime ricostruzioni, la manutenzione sarebbe servita, eccome: “C’erano malfunzionamenti nella funivia – ha spiegato il tenente colonnello Alberto Cicognani -, è stata chiamata la manutenzione che non ha risolto il problema, o l’ha risolto solo in parte. Per evitare ulteriori interruzioni del servizio si è scelto di lasciare la ‘forchetta’, che impedisce al freno di emergenza di entrare in funzione”.

Resta da chiarire se il Covid abbia inciso sul comportamento dei gestori. L’aver deciso di lasciare la ‘forchetta‘ per non perdere altri soldi in seguito alle chiusure delle attività dovute alla pandemia potrebbe essere uno dei motivi della mancata manutenzione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Funivia Mottarone, quanto costava e quanto guadagnavano i gestori (tra...