Mascherine all’aperto e obbligatorie al chiuso: nuove linee guida CDC per vaccinati

I CDC statunitensi, la maggiori autorità responsabili della salute pubblica negli USA, hanno rivisto le linee guida relative all'obbligo della mascherina per vaccinati e non

Dopo aver allentato le restrizioni per i vaccinati, l’America fa dietro front e torna a imporre l’uso della mascherina anche a chi ha completato il ciclo vaccinale. La diffusione delle varianti, l’aumento dei contagi e la preoccupazione per una nuova ondata ha spinto i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) statunitensi a correre ai ripari, rivedendo le linee guida relative all’uso della mascherina, sia nei luoghi chiusi che all’aperto.

Mascherine obbligatorie al chiuso: le nuove linee guida CDC per vaccinati

Non è proprio una divisione a zone di rischio come quella italiana, ma anche negli Stati Uniti le autorità stanno monitorando l’andamento dei contagi distinguendo territori con tassi di contagio “bassi”, “considerevoli” e “alti”. Ed è proprio a partire da questa differenziazione che martedì 27 luglio i CDC hanno rivisto le regole relative all’obbligo delle mascherine nei luoghi al chiuso. Nello specifico, facendo un chiaro passo indietro rispetto al passato, i Centers for Disease Control and Prevention hanno aggiornato le linee guida per i vaccinati stabilendo che, nelle zone con tassi di contagio “considerevoli” o “alti”, l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi pubblici non all’aperto sarà esteso anche a chi ha completato il ciclo vaccinale.

Fino a qualche settimana fa, con la campagna vaccinale che proseguiva spedita e il numero dei casi in diminuzione, le autorità sanitarie USA avevano deciso di allentare le restrizioni che per chi aveva ricevuto la prima e la seconda dose del vaccino Covid. Nello specifico, tornavano ad essere consentite le visite a persone esterne alla propria cerchia di familiari/conviventi e veniva meno l’obbligo di indossare la mascherina anche al chiuso e alla presenza di soggetti diversi dai congiunti. Il rischio varianti, però, ha di nuovo mescolato le carte in tavola.

Mascherine anche a scuola: le regole per il ritorno in classe

Mentre in Italia si discute ancora su come permettere il ritorno degli studenti in classe a settembre, in America hanno già deciso di escludere la didattica a distanza scongiurando il rischio contagi a scuola attraverso l’adozione di rigidi protocolli di sicurezza. I CDC, nello specifico, hanno raccomandato agli istituti scolastici l’uso della mascherina durante le lezioni in presenza – sia agli alunni che agli insegnanti – indipendentemente dal loro stato di vaccinazione.

Questo tipo di raccomandazioni, è stato spiegato, valgono per le contee in cui i tassi di infezione sono superiori a 50 nuovi casi al giorno su 100.000 residenti.

Il cambio di rotta, come accennato, arriva solo 10 settimane dopo che le autorità sanitarie avevano dichiarato che era sicuro per gli americani completamente vaccinati smettere di indossare mascherine nella maggior parte degli ambienti interni. “Questa non è una decisione che abbiamo preso alla leggera”, ha affermato la dott.ssa Rochelle Walensky, direttore CDC. La variante Delta, ha spiegato la stessa, “si comporta in modo diverso dai ceppi passati” nella sua capacità di diffondersi tra persone vaccinate e non vaccinate, da qui la scelta di procedere rivedendo alcune restrizioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mascherine all’aperto e obbligatorie al chiuso: nuove linee guid...