Manovra, arriva il testo: 38 miliardi per emergenza, fisco e famiglia

Il testo della legge di Bilancio, ancora in via di definizione, sta per essere inoltrato alla Camera per l'inizio del discussione in Parlamento

Arriva il testo del disegno di legge di Bilancio 2021, in procinto di essere inviato alla Camera. A distanza di quasi un mese dall’approvazione “salvo intese” del Consiglio dei Ministri, la bozza, ancora in via di definizione, contiene 243 articoli, alcuni soltanto accennati, per una manovra dal valore di 37,9 miliardi di euro.

Manovra, arriva il testo: gli interventi

Il rinnovo della Cig per oltre 5 miliardi e il nuovo fondo anti-Covid da 4, sono le misure principali, insieme alla novità dell’introduzione dell’assegno unico per i figlio per circa 3 miliardi.

Nel testo sono previsti – tra gli altri – gli incentivi per le assunzioni dei giovani under 35, il Piano Sud con gli sconti sui contributi per gli assunti nel Mezzogiorno e la proroga dell’Ape sociale.

Ma alla luce dell’evoluzioni sulla diffusione dei contagi da Covid-19, è probabile che saranno necessarie alcune modifiche rispetto al testo varato circa un mese fa al Cdm.

I 4 miliardi del fondo “da ripartire per il sostegno alle attività produttive maggiormente colpite dall’emergenza”, ad esempio, risulterebbe insufficiente a sostenere i settori economici provati dalla crisi dovuta all’epidemia, considerando che la somma non pareggia nemmeno il totale degli ultimi due decreti “ristori”, che coprono solo pochi mesi.

Manovra, arriva il testo: gli interventi su Fisco e famiglia

Nella bozza, al fondo per la riforma fiscale è dedicato un intervento da 2,5 miliardi nel 2022 e 1,5 miliardi a partire dal 2023.

Nello stesso articolo, viene incrementato di 3 miliardi per il 2021 e di 5,5 miliardi dal 2022 in avanti il Fondo assegno universale e servizi alla famiglia costituito nella passata legge di Bilancio per “dare attuazione a interventi in materia di sostegno e valorizzazione della famiglia finalizzati al riordino e alla sistematizzazione delle politiche di sostegno alle famiglie con figli”.

Per il capitolo famiglia il testo prevede anche uno stanziamento di 340 milioni di euro per l’anno 2021 e di 400 milioni di euro per l’anno 2022 per l’assegno di natalità e la proroga anche al 2021 dei sette giorni di congedo di paternità.

Manovra, arriva il testo: il lavoro

Stop ai contributi per tre anni per le assunzioni di giovani fino a 35 anni (entro 6 mila euro) o per 4 anni in Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, puglia, Calabria e Sardegna. Prolungato fino al 31 dicembre 2021 il credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno.

Ancora, sono messi a disposizione 5,3 miliardi per altre dodici settimane di cassa integrazione alle aziende in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus. Il periodo considerato deve essere collocato tra il primo gennaio 2021 e il 31 marzo 2021 per i trattamenti di Cassa integrazione ordinaria e tra il primo gennaio 2021 e il 30 giugno 2021 per la Cig in deroga.

Tra gli interventi viene prolungata fino al 30 giugno 2021 la cosiddetta Garanzia Italia a sostegno delle liquidità erogate per l’emergenza Covid alle imprese, tramite un rifinanziamento da 500 milioni nel 2022 e un miliardo nel 2023.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Manovra, arriva il testo: 38 miliardi per emergenza, fisco e famiglia