Covid, quanto dura l’immunità dopo l’infezione: la nuova scoperta

Un nuovo studio inglese rivela la presenza di anticorpi contro il coronavirus diversi mesi dopo l'infezione naturale, e potrebbe dare indicazioni temporali sull'immunità acquisita con il vaccino

La Uk Biobank, il principale database di risorse biomediche del Regno Unito, ha pubblicato i risultati di uno studio finanziato dal governo di Boris Johnson che riguarda la durata dell’immunità al coronavirus dopo l’infezione. Gli esperti hanno scoperto che il 99% dei partecipanti alla ricerca avevano gli anticorpi del Sars-Cov-2 dopo 3 mesi essere stati sottoposti al virus. L’88% degli individui aveva ancora gli anticorpi dopo 6 mesi.

Lo studio riguarda solo l’infezione naturale, ma gli scienziati ritengono che gli stessi dati possano essere validi anche per l’immunità fornita dai vaccini. La profilassi proteggerebbe dunque almeno per 6 mesi.

Immunità al coronavirus: come è stata condotta la ricerca

La ricerca ha coinvolto 20.200 partecipanti e le loro famiglie, compresi figli e nipoti. Uk Biobank ha raccolto mensilmente campioni di sangue e dati sui sintomi tra maggio e l’inizio di dicembre 2020. La sieroprevalenza del Sars-Cov-2 riscontrata, ovvero la percentuale di persone che avevano gli anticorpi al coronavirus sul totale degli individui testati, è salita dal 6,6% del periodo iniziale all’8,8% di quello finale.

La Uk Biobank ha scoperto che non ci sono particolari differenze di genere tra chi ha anticorpi al virus, tuttavia la sieroprevalenza è risultata maggiore tra i più giovani, con un picco del 13,5% tra gli under 30, e inferiore tra gli anziani, con il 6,7% tra gli over 70.

Questo nuovo studio condotto nel Regno Unito permetterà agli scienziati di tutto il mondo di valutare in che modo il coronavirus ha effetto sul nostro corpo dopo l’infezione e qual è la durata dell’immunità che deriva dall’aver contratto il Covid.

Immunità al Covid fino a 6 mesi: cosa cambia con il nuovo studio

La professoressa Naomi Allen, direttrice scientifica della Uk Biobank ha dichiarato che i dati emersi suggerirebbero un’immunità di almeno 6 mesi dopo l’infezione naturale, ma nei prossimi messi verranno condotti ulteriori studi per confermarlo.

Il ministro della Salute britannico James Bethell ha commentato la notizia dicendo che “non capiamo ancora quanto dura la protezione fornita dagli anticorpi, ma sappiamo che chi li ha in circolo può ancora essere in grado di contagiare gli altri”. Per questo la linea di Londra rimane quella della massima attenzione per limitare la diffusione del virus e dell’endemica variante inglese.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, quanto dura l’immunità dopo l’infezione: la nuova ...