Google, multa record dell’Antitrust per le notizie: cos’è successo in Francia

Il colosso digitale ha ricevuto una multa da 500 milioni di euro per le trattative con editori e testate d'oltralpe

L’Antitrust francese multa Alphabet, la società proprietaria di Google, con una sanzione record da 500 milioni di euro per la gestione delle negoziazioni con gli editori e le testate d’oltralpe per l’applicazione dei diritti connessi. La decisione del Garante arriva in seguito alle pressioni internazionali sui colossi digitali per dividere gli introiti con i produttori di contenuti e news

Google dovrà adempiere inoltre alle richieste dell’Antitrust, con una nuova proposta da fare entro i prossimi due mesi che comprenda dei compensi per le agenzie e i giornali per l’uso delle notizie o incorrerà in ulteriori sanzioni di 900 mila euro al giorno.

La holding statunitense ha espresso grande delusione per la decisione, pur sottolineando di voler adattare la propria offerta in base a quanto emerso dal rapporto dell’Autorità francese.

Google, multa record dell’Antitrust per le notizie: l’accordo con gli editori

Gli editori Apig, Sepm e Afp hanno accusato il colosso del web di non aver agito in buona fede per quanto riguarda la remunerazione dei contenuti pubblicati sul web, venendo meno a quanto stabilito dalle nuove direttive dell’Unione Europea sui diritti connessi.

Apig, a cui fanno capo importanti nomi della stampa francese, tra cui Le Monde e Le Figaro, aveva firmato un accordo quadro con Google, fortemente criticato da altri operatori dell’informazione, per il programma News Showcase, con lo scopo di monetizzare le anteprime degli articoli nei risultati del motore di ricerca.

Si tratta della prima intesa di questo tipo siglata in Europa, che ha aperto la strada a una nuova era per il giornalismo e la creazione di contenuti online.

Google aveva acconsentito al pagamento di 76 milioni di dollari in tre anni a un gruppo di 121 produttori di notizie per mettere fine alle trattative. Somma già criticata dall’Antitrust perché ritenuta irrisoria e non adeguata.

Google, multa record dell’Antitrust per le notizie: cos’è Google News Showcase

Google News Showcase è un programma su cui il colosso digitale ha speso inizialmente 1 miliardo di dollari. Si tratta di un nuovo modo di fruizione delle notizie, a cui partecipano attivamente gli editori e le testate, con strumenti a loro dedicati per valorizzare al meglio i contenuti.

Il gruppo Alphabet ha dovuto adeguare Google News Showcase alle nuove norme europee sul diritto d’autore e sui diritti connessi, considerata anche la forte diffidenza dei produttori di contenuti in diversi Paesi, come l’Italia, dove il programma è ancora in fase iniziale, nonostante abbiano aderito i più grandi nomi dell’informazione.

Nonostante le forti critiche da parte degli editori e delle istituzioni, con contenziosi aperti inizialmente anche in Australia, Google News Showcase potrebbe rappresentare un’ottima novità per gli utenti.

Con gli articoli già pagati a monte da Alphabet, infatti, i lettori non dovranno abbonarsi ai quotidiani per leggere le notizie messe a disposizione al motore di ricerca. Tuttavia c’è il pericolo che spariscano dai risultati gli articoli prodotti da realtà che non hanno stretto accordi commerciali con Google.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Google, multa record dell’Antitrust per le notizie: cos’è...