Giorgia Meloni annuncia il suo “approccio meraki”: di cosa si tratta

La premier Giorgia Meloni utilizza una parola del greco moderno e di origine serba per descrivere la nuova strategia del Governo sull'energia

Stanno facendo chiacchierare le dichiarazioni che ha fatto Giorgia Meloni, via video, in occasione della convention dal titolo Energie Coraggiose – Forze che fanno muovere il mondo, organizzata dalla Fondazione Guido Carli. La presidente del Consiglio ha detto che il Governo si muove seguendo una parola d’ordine, che è “meraki“. Durante il suo discorso la premier ha sottolineato che in questo periodo, caratterizzato dall’inflazione, dalla crisi economica, dalla guerra in Ucraina e dalla pandemia di Covid, è necessario utilizzare un approccio che “i greci descrivono benissimo” con quella che ha definito “una parola straordinaria”, meraki, appunto. Chi ha cercato questa voce sul vecchio vocabolario impolverato utilizzato per le versioni al liceo classico, è rimasto però deluso.

Cosa significa “meraki”, la nuova parola d’ordine del Governo di Giorgia Meloni

Il termine meraki arriva infatti dal greco moderno, in cui è entrato a far parte attraverso le migrazioni dalla Serbia. Letteralmente vuol dire “essenza di noi stessi”, ma nel linguaggio comune si è arricchito di nuovi significati. Fino a diventare un vero e proprio stile di vita. Dire di vivere in maniera meraki denota la volontà di fare le cose con entusiasmo, con piacere, con amore. Non esiste una parola analoga nel nostro dizionario. Se non dire di compiere ogni azione con tutto il cuore o mettendoci tutta l’anima.

Nel corso del convegno la stessa Giorgia Meloni ha dichiarato che “questo è il tempo di liberare le nostre energie migliori“, lasciando intendere di voler guidare il Governo proprio con determinazione e grinta. Stando al potere dunque con l’amore per la vita, con la condivisione con gli altri e con la passione per la propria attività.

Cosa ha detto Giorgia Meloni spiegando il nuovo approccio meraki del Governo

La presidente del Consiglio ha dichiarato, nel suo videomessaggio, che quello che viviamo è un momento particolarmente complesso in cui sarà necessario falle delle “scelte coraggiose” che non sono state fatte negli anni precedenti. L’approccio meraki, ha spiegato, servirà per uscire dalla crisi della pandemia e dalla difficile situazione economica in cui ci troviamo oggi a causa della crisi energetica. Eventi negativi che però faranno diventare l’Italia “più forte” e “autonoma” di prima, a patto di averne il “coraggio”.

Sarà necessario avere una “visione“, guardare oltre e immaginare una strategia a lungo termine. A iniziare dal rilancio della produzione nazionale di energia e dal rendere il Sud Italia un “hub di approvvigionamento energetico” per l’intera Europa. Sarebbe un errore imperdonabile, per la premier, “perdere occasioni come questa” e non muoversi per mettere al riparo le famiglie e le imprese dagli aumenti in bolletta. Per questo l’Esecutivo ha dedicato a questo capitolo ben due terzi della legge di bilancio.

La priorità del Governo, ha sottolineato, è dunque mettere in sicurezza il tessuto produttivo del Paese e i cittadini. “Avevamo promesso agli italiani che questa sarebbe stata la nostra priorità, abbiamo mantenuto questo impegno, come siamo abituati a fare”, ha dichiarato in chiusura del suo intervento.

Qua tutte le misure contenute nel nuovo decreto del Governo per tutelare l’interesse nazionale. La stessa premier ha spiegato i dettagli della manovra che riguardano le imprese, come spiegato qua. Potete trovare qua invece tutti i numeri della futura legge di bilancio.