Chi è Giancarlo Giorgetti, il nuovo ministro dello Sviluppo economico

C'è Giancarlo Giorgetti nella squadra scelta per il nuovo Governo Draghi, a lui il ministero dello Sviluppo economico

Scelto per prendere parte alla squadra del nuovo Governo Draghi, a Giancarlo Giorgetti è stato assegnato il ministero dello Sviluppo Economico. Da sempre considerato l’esponente dell’ala liberale della Lega, la sua carriera in politica in Parlamento è iniziata nel 1996, accanto a Umberto Bossi, ed è poi proseguita negli anni, sempre all’interno del Carroccio, per cui ne ha curato gli affari e i rapporti internazionali.

Giancarlo Giorgetti, carriera e primi passi nel mondo della politica

Giancarlo Giorgetti nasce a Cazzago Brabbia, in provincia di Varese, il 16 dicembre 1966. Consegue una laurea in Economia Aziendale alla Bocconi di Milano e si abilita poi come dottore commercialista e revisore dei conti. Dopo aver militato nel Fronte della Gioventù, l’organizzazione giovanile del Movimento Sociale Italiano, viene eletto parlamentare alla Camera dei deputati nel 1996, con la Lega Nord Padania (allora guidata da Umberto Bossi). Prima però ricopre il ruolo di revisore contabile del comune di Varese ed è consigliere di Credieuronord, mentre dal 1995 fino al 2004 fa sindaco di Cazzago Brabbia, suo Comune di origine.

Già deputato in ben cinque legislature, diventa Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con il primo Governo Conte giallo-verde (quello formato dall’alleanza Movimento 5 Stelle e Lega), non ha caso Giorgetti è considerato oggi il braccio destro di Matteo Salvini, il suo vice all’interno del Carroccio.

Da giugno 2018 a settembre 2019 ricopre la funzione di Segretario del Consiglio dei ministri.

Giancarlo Giorgetti nuovo ministro dello Sviluppo economico: il suo incarico

Giancarlo Giorgetti, scelto da Mario Draghi, prenderà il posto di Stefano Patuanelli al ministero dello Sviluppo economico. Si dice abbia sempre avuto un buon rapporto con il Premier incaricato, forse anche per via del suo passato come interlocutore della Lega in ambito bancario e finanziario (per cui ne ha curato i rapporti anche a livello internazionale).

In quanto nuovo ministro dello Sviluppo economico si occuperà dell’organizzazione e della gestione delle funzioni spettanti allo Stato in materia di industria, artigianato, energia e commercio, rivolgendosi soprattutto ai principali settori di interesse che fanno capo al settore secondario, raggruppabili in tre aree tematiche: sviluppo del sistema produttivo, commercio estero e internazionalizzazione del sistema economico, comunicazione e tecnologie dell’informazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi è Giancarlo Giorgetti, il nuovo ministro dello Sviluppo economico