Giallo sui tre turisti morti nel resort alle Bahamas: cosa sappiamo

I tre cittadini statunitensi alloggiavano in un residence di lusso nell'arcipelago caraibico, dove hanno perso la vita dopo un malore

Si alimenta ora dopo ora il mistero sulla fine di tre turisti americani in vacanza in una struttura di lusso alle Bahamas. Nausea, vomito, convulsioni e infine la morte: così hanno perso la vita due uomini e una donna di cittadinanza statunitense, ospiti del resort di lusso Sandals Emerald Bay, nell’isola di Great Exuma. Decessi improvvisi, apparentemente senza spiegazioni, sui quali stanno indagando le autorità. La polizia locale ipotizza che si sia trattato di una forma di intossicazione o di avvelenamento, ma al momento “non si sospettano reati”. Un’altra turista che avrebbe fatto parte dello stesso gruppo è stata trasportata d’urgenza in ospedale.

Giallo sui tre turisti morti nel resort alle Bahamas: la vicenda

I tre turisti americani erano volati nell’arcipelago caraibico per godersi una vacanza da sogno ma hanno invece trovato la morte.

La vicenda risalente alla giornata di venerdì, è stata rivelata dal primo ministro ad interim delle Bahamas, Chester Cooper, e dal ministero della Salute dello Stato insulare che, alla giornale locale Eyewitness News Bahamas, avrebbe riferito che alcuni ospiti dell’hotel avrebbero chiesto aiuto a causa di nausea e vomito, ma sarebbero stati curati e poi dimessi.

Secondo quanto riportato dalla Royal Bahamas Police Force in una dichiarazione pubblicata su Twitter” in una camera da letto di una villa è stato trovato un uomo sdraiato a terra che non rispondeva alle sollecitazioni. Un esame approfondito sul corpo ha mostrato che non c’erano segni di traumi.”

In una seconda villa del resort di lusso le forze dell’ordine hanno trovato un altro uomo senza vita e nella stanza da letto il copro di una donna. Secondo gli operatori sanitari intervenuti entrambi avrebbero riportato dei segni di convulsioni.

L’altra donna che ha avvertito il malore è stata trasportata d’urgenza in aereo al Princess Margaret Hospital, a Nassau, la capitale delle Bahamas.

Giallo sui tre turisti morti nel resort alle Bahamas: le ipotesi sulle cause dei decessi

Gli esperti si starebbero assicurando che non si tratti di un’emergenza sanitaria, ma un ospite dell’hotel, riportato da SkyNews, sospetta che le morti siano legate a un guasto all’aria condizionata che avrebbe causato una “perdita di liquido di raffreddamento tossico”.

Si attendono le autopsie sui cadaveri per stabilire l’effettiva causa dei decessi.

“È con profonda tristezza che possiamo confermare la morte di tre ospiti al Sandals Emerald Bay il 6 maggio 2022”, ha affermato in una nota Stacy Royal, portavoce della struttura alberghiera.

Inizialmente è stata segnalata un’emergenza sanitaria e seguendo i nostri protocolli abbiamo immediatamente allertato i professionisti del pronto soccorso e le autorità locali competenti” si legge nella dichiarazione di Sandals.

“Niente è più importante per Sandals Resorts della sicurezza dei nostri ospiti”, ha aggiunti la società, proprietaria di oltre una dozzina di centri all-inclusive nell’Atlantico e nei Caraibi.

“Stiamo lavorando attivamente per supportare sia le indagini che le famiglie degli ospiti in ogni modo possibile in questo momento difficile. Per rispetto della privacy dei nostri ospiti, non possiamo divulgare ulteriori informazioni in questo momento”.

Una delle vittime si chiamava Vincent Chiarella, di Birmingham, Alabama, e si trovava nel resort con la moglie Donnis per festeggiare l’anniversario di matrimonio.

Il figlio Austin ha dichiarato che dopo essere stato contattato dall’ambasciata degli Stati Uniti è riuscito a parlare con la madre: “Si è svegliata e mio padre era sdraiato sul pavimento e non poteva muoversi. Le sue gambe e le sue braccia erano gonfie”.