Dl Rilancio, la scuola riparte: concorsi, assunzioni, lezioni, esami e aiuti approvati

Dai maxi concorsi alla messa in sicurezza degli istituti per il ritorno in aula: cosa prevede il decreto Rilancio

Dopo più di due mesi di stop e una ripresa parziale della attività grazie alla didattica online, la scuola è pronta a ripartire. L’emergenza Coronavirus ha messo a dura prova l’intero sistema che, adesso, grazie alle misure introdotte con il decreto Rilancio sta cercando di rispondere alla pandemia, riprendendo laddove tutto si era bloccato e superando gli ostacoli – non pochi – che sono emersi nelle ultime settimane.

Nuove assunzioni: in arrivo maxi – concorso insegnanti

Per potenziare il personale docente il Governo ha approvato col decreto Rilancio lo stanziamento di fondi destinati all’assunzione di nuovi insegnanti. Nello specifico, come disposto all’art. 233 (dove sono contenute le disposizioni sull’ampliamento dei posti disponibili sia per il concorso straordinario che ordinario secondaria) è stato elevato:

  • a 32 mila il numero dei posti destinati alla procedura concorsuale straordinaria;
  • a 8 mila il numero dei posti destinati alle procedure concorsuali ordinarie. 

In entrambi i casi, fermo restando il limite annuale di cui all’articolo 1, comma 4, del citato decreto-legge, le immissioni in ruolo dei vincitori possono essere disposte anche successivamente all’anno scolastico 2022/2023 per i concorsi straordinari e all’anno 2021/2022 per i concorsi ordinari.

I fondi per le scuole paritarie e non statali

Interventi di sostegno sono stati approvati anche per l’istruzione paritaria fino ai 16 anni e al sistema integrato da 0 a 6 anni. In particolare, a seguito della sospensione dei servizi in presenza per fronteggiare la diffusione del Coronavirus, verranno stanziati per il 2020:

  • 65 milioni di euro a titolo di sostegno economico in a seguito della riduzione o al mancato versamento delle rette o delle compartecipazioni comunque denominate, destinati ai soggetti che gestiscono in via continuativa i servizi educativi e alle istituzioni scolastiche dell’infanzia non statali;
  • 40 milioni di euro a titolo di sostegno economico in relazione alla riduzione o al mancato versamento delle rette o delle compartecipazioni comunque denominate, da parte dei fruitori fino ai sedici anni di età, previsti per le scuole primarie e secondarie paritarie.

A queste risorse, inoltre, vanno aggiunti 15 milioni di euro ad integrazione del Fondo Nazionale istituito nel 2017 per la promozione del Sistema integrato di educazione e di istruzione.

Messa in sicurezza degli edifici ed esami di Stato

Con particolare riguardo si è lavorato anche sulle disposizioni e gli interventi che garantiranno il ritorno nelle aule scolastiche in totale sicurezza.

Per il corretto svolgimento dell’anno scolastico 2020/2021 il fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche è stato incrementato di 331 milioni di euro. Le risorse saranno destinate all’acquisti di dispositivi di protezione e di materiali per l’igiene, ma anche a interventi in favore della didattica degli studenti (anche a distanza) e all’assistenza tecnica, pensati sopratutto per favorire l’inclusione scolastica e contrastare la dispersione.

A tal proposito, al fine di garantire il corretto svolgimento degli esami di Stato per l’anno scolastico 2019/2020, 30,9 milioni di euro verranno destinati alla pulizia degli ambienti scolastici secondo gli standard previsti dalla normativa vigente e l’utilizzo di protezioni individuale da parte degli studenti e del personale scolastico durante le attività in presenza. I soldi verranno immediatamente messi a disposizione delle istituzioni scolastiche che sono sede di esame di Stato da parte del Ministero dell’Istruzione, tenendo conto del numero di studenti e di unità di personale coinvolti.

Ulteriori precauzioni sono state prese anche in vista dell’avvio del prossimo anno scolastico. Per contenere il rischio epidemiologico sono stati infatti stanziati 400 milioni di euro per l’anno 2020 e 600 milioni di euro per il 2021, destinati al “Fondo per l’emergenza epidemiologica da COVID-19per l’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dl Rilancio, la scuola riparte: concorsi, assunzioni, lezioni, esami e...