Dimissioni Lopalco, quanto guadagna da assessore in Puglia

La carriera dell'ex docente dell'università di Pisa approdato con 15mila voti alla politica

Ha assicurato che con Michele Emiliano, il governatore della regione Puglia, c’è ancora un ottimo rapporto. Tuttavia l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco ha deciso lo stesso di dimettersi. Accusa il capo della giunta di cui ancora fa parte (le dimissioni saranno ufficializzate prossimamente), in quanto assessore alla Sanità, di scavalcarlo nel rapporto con le Agenzie, con gli uffici, con le Asl, al punto da rendergli impossibile realizzare la sua visione in fatto di sanità.

Forse a nulla servirà l’appello del presidente di Regione: “Ho chiesto a Lopalco di ripensarci e ritirare le dimissioni”, ha detto Emiliano. “La decisione è presa”, ha detto l’ex professore dell’università di Pisa a chi lo conosce bene. Lopalco resterà comunque a far politica in consiglio regionale, ma uscirà invece dalla giunta, svestendo i panni dell’assessore.

A quale stipendio rinuncia Lopalco con le sue dimissioni?

Chi è Pier Luigi Lopalco: dalla carriera universitaria alla politica

Pier Luigi Lopalco inizia la sua carriera accademica nel gennaio del 2000, come ricercatore all’Università degli Studi di Foggia, quindi presta servizio nell’Università degli Studi di Bari e, dal 2005 al 2015, diventa membro dell’ECDC, in veste di responsabile del programma Vaccine Preventable Disease Programme.

Nel 2015 svolge il suo incarico presso l’Università degli Studi di Roma, nel 2016 invece migra a Pisa, dove insegna Metodi Epidemiologici e Sanità Pubblica presso la Scuola di Medicina. Scrive oltre 120 articoli pubblicati su riconosciute riviste scientifiche. Nel settembre 2020 ottiene 15mila voti ed entra a far parte del consiglio regionale della Puglia. Emiliano lo nomina assessore alla Salute.

Quanto guadagna Pier Luigi Lopalco da assessore alla Salute

Secondo la legge vigente, approvata nel 2012 e avente per oggetto la “Riduzione dei costi della politica”, l’assessore alla Sanità guadagna quanto qualsiasi altro assessore, uno stipendio che tra l’altro equivale a quello del vice presidente della giunta e del vice presidente del Consiglio.

Si tratta di un’indennità di carica al lordo delle tasse pari a 7mila euro mensili, alla quale va aggiunta un’indennità di funzione pari a 1.500 euro mensili, anche questa al lordo delle tasse, e un rimborso spese per l’esercizio del mandato pari a 4.100 euro mensili. In tutto fanno 12.600 euro mensili.

Lopalco è spesso entrato nel dibattito pubblico in qualità di esperto: di seguito alcune sue opinioni sulla dad (qui) e su un cane positivo al Covid, rispetto al quale ci si è chiesti se potesse o ono diffondere il contagio (qui).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dimissioni Lopalco, quanto guadagna da assessore in Puglia