Covid, scoppia il caso Wuhan: molti più casi di quelli registrati. L’indagine

I casi di Covid-19 a Wuhan potrebbero essere stati 10 volte più alti

A Wuhan, epicentro della pandemia di Coronavirus, potrebbero esserci stati molti più casi di Covid di quelli rilevate dalle autorità. Lo riporta un’indagine sierologica condotta ad aprile dal Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie, che ha reso noti i dati lunedì 28 dicembre. Secondo quanto riportato, il numero dei positivi sarebbe 10 volte più alto di quello ufficiale.

Covid-19, a Wuhan numeri 10 volte più alti

Dall’indagine condotta dall’Istituto cinese è emerso che dei 34 mila soggetti esaminati e sottoposti a test sierologico circa il 4,4% di essi aveva anticorpi specifici in grado di combattere l’agente patogeno che causa il Coronavirus. Questo indica, di fatto, che potrebbero essere stati infettati in passato.

Lo stesso rapporto suggerisce che a Wuhan, dove in totale abitano 11 milioni di persone, circa 500 mila residenti hanno contratto il virus durante la prima fase pandemica. Un numero questo che è 10 volte superiore ai 50 mila casi di Coronavirus confermati dalle autorità locali sanitarie a metà aprile.

I risultati di questa indagine sierologica arrivano a seguito delle incessanti richieste di chiarimento da parte degli Stati Uniti, intenzionati a vederci chiaro sulla tracciabilità dei contagi da parte del governo cinese, proprio nella settimana in cui Zhang Zhan, blogger cinese, è stata condannata a 4 anni di carcere per aver raccontato per prima l’epidemia da Wuhan

Un ruolo chiave potrebbero averlo giocato gli asintomatici

L’indagine sierologica, come anticipato, si riferisce al periodo di aprile, quando cioè tutto il mondo (Italia compresa) era impegnato a fare i conti con un’emergenza sanitaria che aveva raggiunto lo stato massimo di allerta. I casi non rivelati di Covid a Wuhan, per quel che ne sappiamo, potrebbero però essere asintomatici.

Persone cioè che non hanno rivelato sintomi o riscontrato problemi di alcun tipo e che, per questo motivo, potrebbero non essersi sottoposte a tampone. Probabilmente, se così fosse, molti potrebbero non essersi nemmeno accorti di aver contratto il virus.

Bisogna ricordate però che da Wuhan è partito tutto e, nel giro di poche settimane, focolai più ampi in Europa e Nord America hanno portato il Coronavirus nel resto del mondo. Una serie di revisioni di casi e decessi ha sollevato dubbi sull’accuratezza dei dati rivelati dalla Cina, che potrebbe aver sottovalutato la diffusione del virus, se consapevolmente o inconsapevolmente ancora non è chiaro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, scoppia il caso Wuhan: molti più casi di quelli registrati. L&...