Covid, quante persone dovranno essere vaccinate per considerarci fuori pericolo

Quando finirà la pandemia da Covid? E quante persone dovranno essere vaccinate prima di considerarci tutti fuori pericolo? L'OMS ha provato a fare una stima

Nonostante la campagna vaccinale continui a procedere spedita nella maggior parte dei Paesi Ue, con – purtroppo – evidenti squilibri nel mondo tra i più ricchi e i meno ricchi, l’Organizzazione mondiale della sanità ha comunque inviato le autorità e i governi internazionali a mantenere alta la guardia.

Ma quando l’emergenza sanitaria potrà considerarsi rientrata? E quante persone dovranno essere vaccinate prima di considerarci tutti fuori pericolo?

Quante persone sono state vaccinate in Europa, numeri a confronto

Secondo una ricerca effettuata dall’AFP, nei 53 paesi e territori che compongono la regione europea dell’OMS, inclusi diversi in Asia centrale, il 26% della popolazione ha ricevuto una prima dose di vaccino Covid. Dai dati, inoltre, è emerso che nell’Unione Europea, solo il 36,6% della popolazione ha ricevuto almeno una dose e il 16,9% è stato completamente vaccinato.

L’impatto e l’efficacia dei vaccini, grazie all’analisi di informazioni come queste, è oggi evidente più che mai: basta pensare – come è stato specificato – che in tutto il mondo i nuovi casi sono diminuiti per quattro settimane consecutive.

I numeri, anche se rincuoranti, non ci permettono però ancora di tirare un sospiro di sollievo. il direttore regionale OMS per l’Europa, Hans Kluge, proprio per questo motivo, durante un suo recente intervento, ha sottolineato quanto sia importante agire tempestivamente, evitando gli errori e le conseguenze scatenate dai ritardi dell’avvio della campagna vaccinale in Europa.

Quante persone dovranno essere vaccinate per considerarci fuori pericolo

Non c’è una data di “fine pandemia”, oggi è difficile fare previsioni, secondo il direttore europeo dell’OMS non possiamo considerarci fuori pericolo fino a quando almeno il 70% della popolazione mondiale non sarà vaccinata.

“Non pensate che la pandemia di Covid-19 sia finita”, ha dichiarato Kluge all’AFP.  “La pandemia finirà una volta raggiunta la copertura minima del 70% nella vaccinazione”, ha aggiunto poi spiegando quanto sia importante il fattore tempo in questi casi.

Uno dei pericoli maggiori è infatti rappresentato oggi dalle varianti. I vaccini al momento approvati e somministrati in Italia e in Europa si sono dimostrati efficaci contro le varianti in circolo (come la variante inglese e quella indiana), ma non possiamo avere la certezza che questo accada anche con possibili mutazioni future del virus.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, quante persone dovranno essere vaccinate per considerarci fuori...