Covid, le feste esclusive nel Brasile record di morti: presente anche un italiano

Nel Paese sudamericano senza lockdown è stato raggiunto il record di morti per Covid-19 in un giorno

Da una parte gli ospedali assediati dai ricoveri Covid, con i posti letto ormai esauriti e una media record di decessi di diverse migliaia al giorno, dall’altra le feste esclusive nel folto della foresta amazzonica. Il Brasile sembra rassegnato al corso dell’epidemia e al rifiuto del presidente Jair Bolsonaro di emanare un lockdown per fermarla.

Covid, le feste esclusive nel Brasile record i morti: presente anche un italiano

Nei giorni in cui il Brasile conta il più alto numero di vittime dall’inizio della pandemia, più di 4mila soltanto nelle ultime 24 ore, in Amazzonia vengono organizzati dei “rave”, in violazione delle misure di prevenzione, senza mascherina e distanza sociale, ai quali prendono parte perlopiù stranieri facoltosi e tra questi anche un italiano.

Si chiama “Amazon Immersion” la festa con un programma di cinque giorni  interrotta da tre pattuglie della Polizia civil brasiliana. La segnalazione è arrivata dall’account Instagram @brasilfedecovid, che raccoglie da mesi migliaia di denunce di feste pubbliche e private in un Paese devastato dall’epidemia, nel quale si contano fino ad oggi più di 300mila vittime per il Covid-19.

Come riportato su Repubblica da Daniele Mastrogiacomo, tra i partecipanti alla festa c’era anche Paride Modenese erede di una storica azienda di arredamenti, famosa per i suoi mobili barocchi fatti a mano.

Covid, le feste esclusive nel Brasile record i morti: la replica di Modenese

È lo stesso imprenditore a confermare la festa in un’intervista al quotidiano: “Non abbiamo fatto nulla di illegale, di penalmente rilevante” chiarendo come non si trattasse di un “rave”, ma una crociera sul rio Negro “vicino a Manaus”  organizzata da una società di eventi con biglietti dal costo dai 2mila ai 5mila euro.

Modenese, che ha precisato di non avere più nulla a che fare con la Modenese group, ha assicurato inoltre che l’intervento della polizia è servito soltanto da controllo delle autorizzazioni e permessi.

Sottolineando come tutti i presenti alla crociera avessero fatto il tampone, tutti risultati negativi al Covid-19, e che, a differenza dell’Italia, in Brasile non c’è obbligo di quarantena “si può entrare senza problemi. C’è un decreto che autorizza l’ingresso e viaggi liberi per i turisti”, ha detto l’imprenditore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, le feste esclusive nel Brasile record di morti: presente anche ...