Covid, il farmaco che ha curato Trump pronto ad essere distribuito: le dosi in commercio

Il presidente Donald Trump ha ricevuto il cocktail di farmaci sperimentali dopo essere risultato positivo al Coronavirus, e adesso lo stesso farmaco è pronto per essere messo in commercio

Regeneron Pharmaceuticals ha dichiarato mercoledì  28 ottobre che il suo “cocktail di anticorpi contro il Coronavirus”, il trattamento sperimentale che ha curato il presidente Donald Trump dal Covid, ha avuto un impatto più che positivo su ben 800 pazienti ammalati. Nello specifico, il 57% dei soggetti osservati dall’ultimo studio condotto dalla società hanno ridotto il numero di visite mediche, poiché si sono sentiti meglio e si sono riprese in minor tempo rispetto a chi non si è sottoposto allo stesso trattamento.

Covid, il farmaco che ha curato Trump pronto ad essere distribuito: i risultati dello studio fanno ben sperare

Il risultati dello studio sul farmaco usato per curare il Presidente Trump dal Coronavirus sono stati pubblicati da Regeneron il mese scorso, dimostrando come il trattamento abbia ridotto i livelli di infezione virale da Covid-19 alleviando i sintomi nei pazienti positivi sintomatici. La vera notizia, però, riguarda gli ultimi dati forniti dalla società: lo studio condotto 4 settimane fa infatti è stato portato avanti e, ad oggi, conferma gli stessi risultati. Il cocktail di anticorpi sembrerebbe quindi funzionare e presto potrebbe essere messo in commercio come una valida cura contro il Coronavirus.

La promessa di Donald Trump

Proprio recentemente, visti i risultati ottenuti, la Casa Bianca ha fatto sapere che avrebbe spinto affinché venisse data ai pazienti la possibilità di sottoporsi alla sperimentazione e ricevere il trattamento in caso di emergenza. Trump ha poi aggiunto che si sarebbe anche battuto affinché il farmaco venisse fornito gratuitamente agli americani. Intanto, la Regeneron Pharmaceuticals all’inizio di questo mese ha presentato domanda presso la Food and Drug Administration degli Stati Uniti per avviare la procedura di riconoscimento e, quindi, accelerare i tempi di approvazione e immissione in commercio del farmaco.

Quando sarà disponibile il farmaco?

La Eli Lilly and Co., che produce un farmaco simile a quello di Regeneron, e ha anche presentato istanza di approvazione alla EUA. La società ha firmato mercoledì un contratto da 375 milioni di dollari per fornire 300 mila dosi del suo trattamento al governo degli Stati Uniti. Regeneron invece ha annunciato all’inizio di ottobre di avere circa 50 mila dosi del suo trattamento pronte ad essere distribuite.

Non si conoscono ancora i tempi, ma entrambe le cause farmaceutiche statunitensi (nonostante gli intoppi) stanno procedendo spediti verso quella che potrebbe la messa in commercio del primo farmaco anti-Covid riconosciuto al mondo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, il farmaco che ha curato Trump pronto ad essere distribuito: le...