Covid, come si curano le persone a casa: annunciato protocollo medici di base

Il Professor Matteo Bassetti ha stilato un vademecum per i medici di famiglia, attirando non poche polemiche

Un protocollo di cure domiciliari per i pazienti positivi al Covid-19 destinato ai medici di base (i cd. medici di famiglia) è stato reso noto da il Professore Matteo Bassetti, infettivologo e primario di Malattie Infettive all’ospedale San Martino di Genova, nonché coordinatore della commissione sui ricoveri di pazienti affetti da Covid-19 istituita dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).

Un vademecum nato, come lui stesso ha spiegato, da una collaborazione con i medici di medicina generale di Genova e che ha come obiettivo quello di evitare il collasso delle terapie intensive, alleggerendo il lavoro negli ospedali e rendendo possibili le cure a casa.

Protocollo medici di base, l’annuncio del Professor Matteo Bassetti

A spiegare cos’è e come funziona il protocollo medici di base è stato lo stesso Bassetti sul suo profilo Facebook, dove ha dato l’annuncio e presentato l’iniziativa.

“Dopo aver finito la mia attività clinica in ospedale, ieri notte ho incontrato virtualmente i medici di medicina generale di Genova e ho condiviso con loro, insieme al mio straordinario team, un protocollo di cure domiciliari per i pazienti COVID+.
Inoltre i medici di medicina generale potranno usufruire di una consulenza infettivologica telematica e così potremo gestire insieme a casa i pazienti evitando , quando possibile, di essere ricoverati in ospedale. Un esempio di collaborazione tra ospedale e territorio. Uniti si vince”, ha scritto il Professore.
Il protocollo parte da una distinzione tra casi asintomatici, casi con sintomi lievi e casi con sintomi moderati (per i quali comunque non è necessario il ricovero in ospedale), ma – nonostante l’entusiasmo di Bassetti – le critiche nei confronti del lavoro fatto non sono mancate in queste ore.

Prima di spiegare come mai, dopo l’annuncio di Bassetti, molti membri del mondo medico e accademico si sono schierati contro il protocollo, passiamo a quello che prevede il trattamento che viene consigliato di seguire caso per caso.

Cure domiciliari per il Covid: cosa prevede il protocollo dei medici di base

Cure domiciliari per il Covid“, così è stato presentato il protocollo dei medici di base stilato da Bassetti. Come anticipato, i trattamenti consigliati dall’infettivologo si distinguono per le persone asintomatiche e sintomatiche (dividendo quest’ultime ancora in casi lievi e moderati).

In sintesi, il protocollo delle cure domiciliari di soggetti positivi a SarsCoV-2 consiglia:

  • nessuna terapia per i casi asintomatici;
  • una terapia sintomatica, con ricorso a paracetamolo, ibuprofene, acido acetilsalicilico (l’aspirina) in assenza di controindicazioni, per i casi con sintomi lievi (febbre non superiore a 38°C e/o lieve sintomatologia respiratoria e/o dolore muscolare) e i casi con sintomi moderati (febbre persistente > 38.5°C per 96 ore con tosse e con dispnea da sforzo, ma saturazione dell’ossigeno a riposo in aria ambiente ≥ 93% oppure ≥ 90% in pazienti con patologie polmonari croniche).

Nei casi di pazienti di età superiore a 60 anni, ridotta mobilità o presenza di altri fattori di rischio: quando il medico di base rivela sintomi moderati può prescrivere eparina, antibioticoterapia da valutare caso per caso in base all’impegno polmonare (da non avviarsi all’esordio dei sintomi, ma in caso di sospetta sovrainfezione batterica) o cortisone indicato solamente dopo 5-7 giorni dall’esordio dei sintomi (da evitarsi in chi non presenta segni di compromissione respiratoria).

Agenas e medici contro Bassetti

A prendere posizione contro il dottor Bassetti è arrivata subito l’Agenas, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali che supporta a livello tecnico e operativo le politiche di governo dei servizi sanitari di Stato e Regioni, attraverso attività di ricerca, monitoraggio, valutazione, formazione e innovazione.

Nonostante l’Agenzia stessa abbia collaborato più volte con il Professore, inserendolo per esempio tra i componenti del gruppo di lavoro per definire i criteri di appropriatezza dei ricoveri di pazienti Covid-19, alla pubblicazione del protocollo di Bassetti e l’annuncio dello stesso su Facebook è seguita una chiara presa di posizione, ovvero: il protocollo non è stato condiviso né approvato da Agenas.

“Le notizie apparse relativamente ad un protocollo per cure domiciliari, messo a punto da Agenas, sono prive di fondamento”, ha dichiarato un una nota il direttore dell’Agenzia, Domenico Mantoan.

Intanto, su change.org è stata lanciata la petizione “Medici contro la nomina del prof Bassetti come Coordinatore Gestione Pazienti Covid“, dove si legge:

“La recente nomina del Professor Matteo Bassetti quale coordinatore scientifico del Gruppo di Lavoro per la definizione dei criteri di appropriatezza dei ricoveri di pazienti Covid -19 istituito da AGENAS, desta stupore nel mondo sanitario. Le dichiarazioni del Professore, rese pubbliche sin dall’inizio della pandemia, si sono dimostrate fuorvianti. […] L’atteggiamento poco prudente e dichiarazioni largamente diffuse dai mezzi di comunicazione, hanno provocato confusione nella popolazione e favorito errori di comportamento. Non solo tra i cittadini. Gli stessi amministratori pubblici liguri, che hanno potuto avvalersi di una consulenza così poco orientata alla prudenza hanno valutato e preparato programmi dimostratisi ampiamente insufficienti per affrontare la seconda ondata.

Riteniamo che il Prof. Bassetti, attraverso le sue esternazioni pubbliche, abbia dimostrato una visione poco prudente ai problemi posti dalla pandemia prospettando delle soluzioni operative che si stanno dimostrando insufficienti ed inadeguate ad affrontarli. […] Chiediamo di essere rappresentati da Colleghi più prudenti nel gestire questa emergenza sanitaria, al fine di tutelare la salute dei nostri cittadini e per consentire una maggiore qualità delle nostre cure con massima sicurezza degli operatori sanitari”.

Ad oggi la petizione ha raccolto più di 3.800 firme.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, come si curano le persone a casa: annunciato protocollo medici ...