Covid, assalto a treni e aerei per Natale: è già tutto esaurito

Il nuovo esodo verso Sud potrebbe causare un nuovo aumento dei contagi, ma le compagnie di trasporti confidano nelle nuove regole

La linea dura del Governo per le feste prevede che gli spostamenti tra regioni diverse siano vietati dal 21 dicembre, al fine di prevenire assembramenti per pranzi e cene in famiglia e con gli amici. L’annuncio fatto dal premier Giuseppe Conte ha scatenato la corsa ai biglietti. Tanti studenti e lavoratori fuorisede, che avevano programmato il rientro a casa, visto il miglioramento nella curva dei contagi, sono rimasti delusi. Per questo si teme un caotico esodo prima del Natale che potrebbe replicare le scene viste a cavallo del primo lockdown.

Esodo al Sud, Fontana: “Come nella notte prima del lockdown”

Attilio Fontana, governatore della Lombardia, ha lanciato l’allarme: “Rischiamo di rivivere quello che successe nella notte fra il 7 e l’8 marzo”, con treni affollati e una lunga scia di contagi al Sud. Proprio nell’ultimo fine settimana prima del nuovo divieto, tra il 19 e il 20 dicembre, potrebbe ripetersi un nuovo esodo.

Covid, assalto ad aerei e treni per tornare a casa: è tutto esaurito

Alitalia ha fatto sapere che le prenotazioni sono aumentate del 50% nella settimana tra il 14 e il 20 dicembre, e del 13% in quella tra il 21 e il 27 dicembre.

Trenitalia non ha invece rilevato un particolare aumento del traffico, spiegando che “Probabilmente le famiglie aspettano questo fine settimana per decidere insieme cosa fare, alla luce anche dei cambi di colore appena ufficializzati. Certamente non accadrà di nuovo quello che accadde a marzo”.

I motivi sono semplici. Attualmente non è possibile occupare più del 50% dei posti disponibili, e in secondo luogo “a marzo non si sapeva cosa sarebbe successo e non si conoscevano le regole, e ci furono assurdità come l’assalto ai treni e ai supermercati. Ma oggi le regole le conosciamo bene”.

Non ci sarà quindi il caos previsto dal governatore della Lombardia, anche se Trenitalia registra il tutto esaurito sulla maggior parte delle combinazioni disponibili sulla tratta Milano-Bari. In risposta all’ultimo Dpcm, anche Italo ha deciso di attrezzarsi, con 4 nuovi treni nella tratta Napoli-Milano-Torino.

Non solo treni e aerei: anche sul sito di Flixbus risulta ormai impossibile prenotare viaggi sui pullman diretti al Sud. Segno che un esodo, viste le eccezioni concesse e l’utilizzo dell’autocertificazione, ci sarà, grazie al ritorno di tutte le regioni a fasce di colore meno preoccupanti, fatta eccezione per l’Abruzzo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Covid, assalto a treni e aerei per Natale: è già tutto esaurito