Coprifuoco in Campania come in Lombardia: l’annuncio di De Luca

Il presidente della Campania proporrà al Governo il coprifuoco per i locali e i trasporti in tutta la regione

Coprifuoco dalle 23 anche in Campania, in maniera analoga a quanto proposto dalla Regione Lombardia. Lo ha annunciato il governatore Vincenzo De Luca, in visita all’ospedale del Mare di Napoli. Per fare fronte all’emergenza sanitaria sul territorio, da mercoledì 21 ottobre tutta l’area del day surgery del nosocomio si trasformerà in Covid hospital, con 40 posti letto per la degenza e 8 per la terapia sub intensiva.

“Volevamo partire dall’ultimo week-end di ottobre, ma partiamo ora”, ha spiegato Vincenzo De Luca ai cronisti presenti, con “il blocco delle attività e della mobilità dalle ore 23. Da venerdì 23 ottobre si chiude tutto anche in Campania come si è chiesto anche in Lombardia“.

De Luca annuncia la riapertura delle scuole in Campania

Il presidente della Regione ha poi parlato del ritorno della didattica in presenza per le scuole elementari a partire da lunedì 26, stabilito in un vertice dell’assessore all’Istruzione Lucia Fortini e le organizzazioni scolastiche, “che hanno concordato sulle misure per la scuola su cui il Tar ci ha dato ragione. Autorizziamo da subito progetti speciali per bambini disabili e autistici e, da lunedì, anche le attività delle elementari. Ovviamente i dirigenti scolastici devono rivolgersi alle Asl per garantire che ci siano le condizioni di sicurezza”.

“Si è deciso che il presupposto per riaprire deve essere la garanzia delle condizioni sanitarie. Questa è la garanzia che non può essere scaricata sui presidi, ma sulle Asl”, ha spiegato il governatore riguardo la riapertura delle scuole in Campania.

Pochi medici e infermieri in Campania: la richiesta di De Luca

“Abbiamo chiesto alla Protezione civile 600 medici e 800 infermieri. A oggi abbiamo avuto assicurazione di 50 medici in più e 100 infermieri, quindi siamo clamorosamente al di sotto delle esigenze minime poste dalla Regione Campania”, ha dichiarato Vincenzo De Luca. “Non è arrivato nulla, vedremo nei prossimi giorni. Per il resto faremo miracoli per reperire dagli altri reparti gli anestesisti che saranno necessari”.

Su Facebook il governatore ha annunciato l’arrivo dell’esercito in Campania per far rispettare il coprifuoco che partirà da venerdì 23. “Dopo il colloquio con il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, è stato confermato l’invio immediato di 100 militari a supporto dei controlli sul territorio e per il rispetto delle ordinanze anti Covid. È un segno importante di attenzione da parte del ministro, che fa seguito agli impegni assunti e mantenuti dal commissario Domenico Arcuri. Ci auguriamo che anche dalla Protezione Civile nazionale vengano risposte efficaci e proporzionate alle esigenze evidenziate”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coprifuoco in Campania come in Lombardia: l’annuncio di De Luca