Bar, ristoranti, palestre e cinema: le Regioni dove potrebbero riaprire prima

Si discute ancora su una possibile data per le riaperture di bar, ristoranti, piscine, palestre, cinema e teatri. Tutto dipende dalla campagna vaccinale: ma quali sono le Regioni che stanno andando meglio?

Vaccinare e farlo in fretta, solo così – con i contagi in calo e le terapie intensive meno intasate – si potrà parlare di riaperture. Lo ha ribadito il Premier Mario Draghi e lo hanno confermato anche i ministri Maria Stella Gelmini (agli Affari regionali e le autonomie) e Pierpaolo Sileri (sottosegretario di Stato al ministero della Salute). Tutto, quindi, dipende dai numeri. E mentre si discute ancora su una possibile data per le riaperture di bar, ristoranti, piscine, palestre, cinema e teatri, i dati attuali potrebbero suggerirci già oggi quali sono le Regioni che potrebbero allentare le restrizioni prima di altre.

Bar, ristoranti, piscine, palestre, cinema e teatri: chi apre prima

Prima di stabilire una data per le riaperture di bar, ristoranti, piscine, palestre, cinema e teatri, bisogna mettersi d’accordo sui criteri e i parametri dai quali dipenderà – nelle prossime settimane – l’allentamento delle restrizioni. Mario Draghi su questo punto non sembra avere dubbi: le Regioni che avranno vaccinato più anziani e vulnerabili potranno riaprire prima di maggio.

“Se l’incidenza del virus e l’indice Rt continueranno la loro discesa, dal 1° maggio potranno tornare le zone gialle. Qualcuna potrebbe essere bianca”, ha detto invece Sileri.” Se si riusciranno a vaccinare il 75% degli anziani e tutti i fragili, allora si potrà via via riaprire”, ha poi aggiunto il sottosegretario.

Dello stesso parere anche la Gelmini, che sulle possibili riaperture ha dichiarato: “maggio sarà il mese di ritorno delle attività economiche, con la speranza di riaprire qualcosa prima anche ad aprile, già dal 20“. In questo modo la ministra non ha fatto altro che confermare le intenzioni anticipate da Draghi in conferenza stampa, quando in merito all’allentamento delle restrizioni ha dichiarato: “chi vaccinerà di più riaprirà prima”.

Intanto, il 26 aprile, con un nuovo decreto, il Governo si pronuncerà anche sulle possibile riaperture che, se i dati sono incoraggianti, potrebbero avvenire anche prima del 20 maggio, si parla già di fine aprile.

Le Regioni che potrebbero aprire prima

Anticipando in qualche modo quelle che potrebbero essere le intenzioni del Governo, dunque, sulla base dei dati della campagna vaccinale rilasciati dalla Presidenza del Consiglio (qui il Report Vaccini Anti COVID-19 aggiornato), è possibile oggi riuscire ad individuare le Regioni che potrebbero aprire prima in Italia.

Come si evince dal Report, aggiornato al 13 aprile, le Regioni che hanno ricevuto più dosi dei vaccini sono:

  • Lombardia
  • Lazio
  • Emilia-Romagna
  • Campania
  • Veneto.

Tenendo conto però del totale delle dosi somministrate, sulla base di quelle ricevute, le Regioni che stanno procedendo più velocemente sono:

  • Veneto
  • Valle d’Aosta
  • Toscana
  • Molise
  • P.A. Bolzano.

Secondo l’indice YouTrend che analizza l’andamento delle vaccinazioni anti Covid in tutta Italia, le Regioni in cui la campagna vaccinale sta andando meglio sono però quattro, ovvero:

  • Veneto
  • Trentino
  • Toscana
  • Lazio.

L’analisi è stata fatta tenendo conto non solo della velocità, ma anche dall’efficienza, misurata sulla base dei seguenti parametri: dosi somministrate rispetto alle dosi ricevute, ospiti RSA vaccinati, soggetti over 80 vaccinati, soggetti 70-79 anni vaccinati, accelerazione delle vaccinazioni rispetto alla settimana precedente. Tendo conto di questi criteri di valutazione, le Regioni messe peggio oggi sono: Calabria, Sardegna, Sicilia, Puglia e Liguria.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bar, ristoranti, palestre e cinema: le Regioni dove potrebbero riaprir...