Vaccine Day europeo entro Natale. Campagna a gennaio: ecco come

Dopo questo atto "simbolico", partirà la campagna vaccinale vera e propria, prevedibilmente i primi giorni di gennaio, subito dopo le feste.

Vaccine Day europeo entro le festività natalizie, sarà la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen a dare il calcio d’inizio, contemporaneamente, in tutti i Paesi dell’Unione, poi, dopo questo atto “simbolico”, partirà la campagna vaccinale vera e propria, prevedibilmente i primi giorni di gennaio, subito dopo le feste.

La Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera al Piano vaccinale del commissario per l’emergenza Domenico Arcuri, definendo che la campagna di vaccinazioni di massa partirà subito, i primi giorni di gennaio. A questo scopo, l registra dell’emergenza invierà alle Regioni entro la settimana  un “libretto di istruzioni” contenente le indicazioni precise sulle priorità e la procedura di somministrazione.

Vaccine Day prima di Natale

“Noi 27 iniziamo insieme lo stesso giorno”, ha assicurato la numero uno di Bruxelles Ursula von der Leyen, spiegando che “i primi vaccini saranno autorizzati nell’arco di una settimana”.

Tempi tecnici anche per aspettare la riunione dell’EMA, per dare il via libera al vaccino di Pfizer, il primo ad essere approvato, che è stata  anticipata dal 29 al 21 dicembre, proprio per dare un segnale forte di urgenza. In ogni caso, spetta alla Commissione dare il via libera finale all’immissione in commercio.

“Nessuno deve pensare che siamo fuori dal tunnel”, ha avvertito la von der Leyen, ricordando che i contagi ed le vettime sono ancora troppo elevati.

Stessa posizione è stata espressa dal Commissario Gentiloni, il quale ha sottolineato che “questa riposta comune potrebbe essere anche uno storico passo in avanti dell’Ue per il futuro”.

Campagna al via a gennaio 

In Italia, il Commissario Arcuri sta mettendo a punto la campagna vaccinale vera e propria, che partirà subito dopo le feste, nei primissimi giorni di gennaio, con la somministrazione in via prioritaria al personale sanitari o e socio-sanitario, personale operante nei presidi ospedalieri, anche privati, residenze per anziani.

“Rispetto alle valutazioni che avevamo fatto, saremo pronti a partire con alcuni giorni di anticipo”, ha confermato il ministro della Salute Roberto Speranza.

Si partirà con 1.833.975 dosi di vaccino distribuite da Pfizer. Verranno consegnate il 90% delle dosi richieste dalle Regioni perché si stima che non si vaccinerà il 100% del personale.

Campania contesta piano

La Campania ha contestato il piano di attribuzione vaccini. La Regione ha espresso netta contrarietà al Piano delineato per la prima fase, ritenendolo non commisurato a criteri oggettivi di fabbisogno, ovvero non proporzionato alla popolazione residente.

La Campania parla in particolare di “evidenti e immotivati squilibri fra le quote destinate alle diverse Regioni”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccine Day europeo entro Natale. Campagna a gennaio: ecco come