USA, Trump prepara la resa: addio o arrivederci? 

Secondo molti, infatti, il Tycoon sarebbe già pronto a ricandidarsi nel 2024

Non ancora una resa a tutti gli effetti ma poco ci manca. Dopo aver resistito più di tre settimane dall’Election Day (era il 3 novembre scorso) la poltrona di Donald Trump alla Casa Bianca inizia a scricchiolare.

E per la prima volta , durante una conferenza stampa l’ormai ex presidente degli Stati Uniti ha detto, che se il Collegio elettorale dovesse formalizzare la vittoria di Joe Biden lui farà un passo indietro. I grandi elettori si riuniranno il 14 dicembre.

Intanto, al netto delle polemiche, Il ticket del presidente eletto ha passato la soglia degli 80 milioni di voti (80.026.721), un record assoluto. Anche se il Tycoon non ha ancora ammesso la sconfitta, continuando a parlare di “elezioni truccate al 100%”. E, ovviamente,  non risponde alla domanda se sarà presente o meno alla cerimonia di giuramento di Biden.

PROVE GENERALI DI ADDIO – Nel frattempo, però siamo già al secondo indizio in pochi giorni. Il primo era arrivato nelle scorse ore quando cioè la responsabile della General Services Administration (Gsa) Emily Murphy aveva  riconosciuto formalmente Joe Biden come l’apparente vincitore delle presidenziali, aprendo dunque la strada al processo di transizione dei poteri che Trump teneva bloccato con i suoi ricorsi contro presunti brogli elettorali.

In quell’occasione, via Twitter e ovviamente a modo suo , “The Donald”, aveva confermato  il via libera, dicendo di aver “raccomandato” a Murphy “di fare tutto quello che va fatto relativamente agli iniziali protocolli nel bene del Paese” ma avvertendo che la sua battaglia continua e che alla fine sarà lui a vincere”.

ADDIO O ARRIVEDERCI? – Mentre Biden è pronto a sfilargli di mano le chiavi della Casa più potente al mondo, il Tycoon prepara un’uscita di scena studiata nei minimi dettagli che conferma una volta ancora – qualora ce ne fosse bisogna – che ha perso una battaglia ma non la guerra. C’è, infatti, chi giura che Trump è già pronto a lanciare il guanto di sfida in vista del 2024, quando si terranno le prossime presidenziali negli Stati Uniti.

Non è escluso, però, che alla fine potrebbe arrivare un passo indietro qualora decidesse di scendere in campo l’amata figlia Ivanka.  

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, Trump prepara la resa: addio o arrivederci?