USA, Biden gela Iran e Cina: quali futuri scenari?

E' già arrivata la prima bordata del neo Presidente: "In Xi non c'è un briciolo di democrazia"

Ufficialmente calato il sipario sull‘era Trump, tocca a Joe Biden raccogliere la pesante eredità, mettendo mano ad alcuni dossier tra i più spinosi del suo mandato, su tutti Iran e Cina. La doppia bordata è arrivata in una intervista alla Cbs, con il neo presidente che, di fatto, inaugura il braccio di ferro con Teheran e, al contempo, non risparmia una bordata al presidente cinese, Xi Jinping. 

“Gli Stati Uniti sono pronti a una forte concorrenza con la Cina ma non vogliono un conflitto”, chiarisce Biden che parlando del presidente cinese Xi Jinping aggiunge: “non c’è un briciolo di democrazia”.
Nella lunga intervista, di cui sono state diffuse alcune anticipazioni, Biden ha confermato di non aver ancora avuto alcun colloquio telefonico con il leader cinese, ricordando come da vicepresidente spese molto più tempo con Xi di ogni altro leader.

“Lo conosco molto bene, ho avuto con lui 24, 25 ore di incontri privati e ho viaggiato con lui per migliaia di chilometri”, ricorda.” E’ molto intelligente, ma è troppo duro. Non ha un briciolo di democrazia in lui, e non lo dico come una critica, è la realtà”, aggiunge Biden sottolineando però che non ha alcuna intenzione di affrontare i problemi con la Cina come ha fatto il suo predecessore. 

BOTTA E RISPOSTA CON TEHERAN – Decisamente chiara anche la posizione sul dossier Iran, uno dei più complicati. Alla giornalista televisiva che gli ha chiesto se gli Stati Uniti hanno intenzione di togliere le sanzioni per riportare l’Iran al tavolo dei negoziati,  Biden ha risposto con un secco no.  Alla successiva domanda, se gli iraniani “devono prima fermare l’arricchimento dell’uranio?”, Biden ha replicato annuendo.

Non si è fatta attendere la replica di Teheran. La guida suprema dell’Iran, l’ayatollah Ali Khamenei, ha dichiarato che se gli Usa vogliono che l’Iran ritorni ai suoi impegni” nell’ambito dell’accordo sul nucleare “devono prima revocare tutte le sanzioni, poi verificheremo e poi torneremo ai nostri impegni”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, Biden gela Iran e Cina: quali futuri scenari?