Semestre bianco, partiti alzano la posta: Draghi sotto assedio

Da migranti a green pass, passando per il dossier Mps-Unicredit

L’ultima fase della Presidenza Mattarella rischia di diventare un pericoloso liberi tutti con il semestre bianco (periodo durante il quale il Presidente della Repubblica non può sciogliere le Camere) che autorizza a “spararla” grossa.

Insomma, senza lo spauracchio delle urne, il timore è che i veti incrociati finiscano per moltiplicarsi fino al tentativo di dare vita a un nuovo Governo.  E qualche avvisaglia di quello che potrebbe succedere c’è già stato. Risultato? Il Premier Draghi è finito a tempo record nel fuoco di fila dei partiti che compongono la sua maggioranza e che rendono il clima decisamente rovente, anche in vista delle prossime scadenze elettorali:  amministrative e suppletive.

Il Sabotatore e il Palo, Salvini alza la posta

Ad aprire le danze, Matteo Salvini, che parlando dei ruoli di Giuseppe Conte ed Enrico Letta nel governo, ha definito il leader in pectore del M5s  il “sabotatore” con il segretario dem che gli fa il “palo”. Non si fa attendere la replica al veleno di Letta che, in un tweet, si rivolge direttamente al capo leghista: questo è, stigmatizza, “il linguaggio col quale probabilmente sei abituato a parlare con i tuoi consiglieri facili di pistola, Adriatici a Voghera o Aronica a Licata”.

Insomma, la strana quanto politicamente impossibile alleanza nata in piena emergenza per dare vita al “Governo dei migliori” scricchiola sempre di più.

Senza contare che il leader della Lega ha lanciato un altro ultimatum all’esecutivo  sul fronte dell’immigrazione, con un attacco frontale alla Ministra Lamorgese e la minaccia di lasciare il Governo se non si cambia passo a stretto giro.

Sul tavolo anche la probabile estensione dell’obbligo di green pass a navi, aerei e treni a lunga percorrenza, mossa che poco piace sponda Lega. Altro dossier che agita la maggioranza è Mps-Unicredit con il Ministro dell’Economia Franco che riferirà domani, mercoledì 4 agosto in Parlamento, con un’informativa alle commissioni Finanze di Camera e Senato.

Intanto, dalle colonne della Stampa, scalda i motori anche Conte che avvisa Draghi: “Sulla giustizia ci hanno trovati impreparati, ma non sarà più così. A partire dal Reddito di cittadinanza…”

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Semestre bianco, partiti alzano la posta: Draghi sotto assedio