Sanpellegrino è l’acqua italiana regina sul mercato internazionale

Cresce il fatturato di Sanpellegrino: il gruppo conferma il trend di crescita del 2016 e sono previsti investimenti importanti

Ha fatturato 895 milioni di euro nel 2017: l’acqua (ma non solo) Sanpellegrino è la più amata del mercato internazionale. Cifre importanti per il marchio – che fa parte del Gruppo Nestlé – che si riscontrano anche nella produzione, infatti ammontano a ben 3,7 miliardi le bottiglie realizzate dall’azienda. Nel mercato italiano il Gruppo Sanpellgrino ha fatturato 410 milioni di euro.

Una conferma del trend positivo di crescita che c’era già stato nell’anno precedente. Un ottimo risultato che è stato raggiunto anche grazie al commercio nei mercati esteri dove Sanpellegrino ha venduto quasi 1600 milioni di bottiglie, pari al 54 per cento del totale del business.

Il 2017 ha segnato una crescita del 4 per cento nel comparto vendite estere grazie soprattutto alle varie tipologie di acque minerali, Sanpellegrino e Acqua Panna hanno avuto una crescita consistente sia in Italia che fuori.  In Europa il giro di affari del marchio è cresciuto del 7,8 per cento, del 14,8 per cento in America Latina.

Crescita, quindi, per il mercato delle acque minerali sia in Italia che all’estero. Sanpellegrino ha segnato un 5,2 per cento a volume rispetto al 2016, Acqua Panna un più 7 per cento. In Italia cresce il marchio Levissima con un più 7 per cento a volume rispetto al 2016.

Soddisfazione per i risultati raggiunti è stata espressa dal presidente e amministratore delegato del Gruppo Sanpellegrino Federico Sarzi Braga, che ha sottolineato che le cifre raggiunte sono state trainate dal segmento delle acque minerali. Ha fatto anche sapere che ci sono delle strategie future da mettere in campo come lavorare con strutture ancora più efficienti e realizzare prodotti innovativi che piacciano e soddisfino i consumatori.

Notizia di fine anno è stata quella di un importante investimento. Infatti l’azienda ha fatto sapere di aver stanziato più di 30 milioni di euro per rifare lo stabilimento di Cepina Valdisotto, in provincia di Sondrio. Diversi gli scopi che si vogliono raggiungere con questi interventi, che hanno a che fare con performance ambientali, efficienza, creazione di un luogo più confortevole per chi vi lavora, ma anche promuovere la conoscenza dell’acqua. Nel 2018, poi, via ai lavori per la nuova casa dell’acqua minerale S. Pellegrino con l’obiettivo di richiamare turisti: si chiamerà Flagship Factor San Pellegrino Terme, in provincia di Bergamo e sarà realizzata secondo il progetto dello studio danese Big.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sanpellegrino è l’acqua italiana regina sul mercato intern...