Rai, tetto ai compensi. Fazio non ci sta e annuncia il possibile addio

Un sibillino tweet del presentatore lascia pensare alla separazione

“In una tv che cambia, bisogna assumersi responsabilità e nuovi rischi. D’ora in poi, ovunque sarà, vorrei essere produttore di me stesso…”. Nonostante l’Avvocatura dello Stato, interpellata in merito dalla Presidenza del Consiglio, abbia posto i propri dubbi sulla legittimità di un tetto agli stipendi degli artisti Rai (che resterebbe invece per i presentatori-giornalisti come Bruno Vespa), Fabio Fazio sembra pronto a separarsi dalla Tv di Stato dopo oltre un quarto di secolo di stretto rapporto. Lo si inruisce dal tweet scritto ieri dallo stesso Fazio, in cui ipotizza un ruolo da produttore innanzitutto di se stesso.

Il limite di 240 mila euro introdotto dalla nuova legge sull’editoria sei mesi fa era stato esteso agli artisti, ai presentatori e ai giornalisti di grido (Annunziata, Vespa) dai consiglieri di amministrazione della Rai, a febbraio 2017. Al momento Fazio è accreditato di uno stipendio di circa 2 milioni di euro l’anno.

Leggi anche:
Rai, svelati gli stipendi d’oro dei conduttori e i costi dei programmi
Dal 15 novembre tetto agli stipendi dei dirigenti Rai. Ma non per le star
Rai, tetto di 240mila euro per i compensi delle star della tv pubblica
Spese Rai, il programma di Veltroni costa 1 milione di euro a puntata
Online i maxi-stipendi Rai: molti ex prendono più di 200mila euro
FORUM: Perchè non privatizzare la RAI  in questi momenti cruciali  di crisi? 

Rai, tetto ai compensi. Fazio non ci sta e annuncia il possibile ...