Presidenziali USA, Trump vs Biden: primo confronto Tv tra scandali e “test antidoping”

Oggi va in scena il "Superbowl della politica". E tutto può ancora succedere

E’ ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per le elezioni presidenziali Usa, in programma il 3 novembre, un appuntamento dal cui esito dipenderanno non solo le sorti degli Stati Uniti ma che influirà anche sui futuri scenari dell’economia mondiale.

 

Che a spuntarla sia Biden o ancora una volta Trump non è, infatti, affatto secondario. Scopriremo se il Tycoon resterà al comando per altri quattro anni o se invece è arrivata l’ora di un cambio di stile e politica con il democratico Joe Biden, pronto a strappargli dalle mani le chiavi della Casa Bianca. Certo è che Trump venderà cara la pelle.

 

Ultimi giorni decisivi: tutto, infatti, può ancora succedere. Del resto, il Presidente Usa non è certo nuove a rimonte dell’ultima ora e anche in questa occasione spera di poter sovvertire i pronostici, con una riconferma che – se prima della pandemia era poco più di una formalità – adesso è fortemente in bilico.

 

L’ultima rilevazione di poche ore fa, fatta da Washington Post-Abc News segnala stabilmente in vantaggio l’avversario Biden rispetto al presidente in carica,staccato di ben 10 punti 53 a 43 tra gli elettori registrati, coloro, cioè che intendono certamente votare. Forchetta che non cambia nemmeno fra i probabili elettori (i non intenzionati a votare) dove Biden domina 54 a 44.

 

A  rendere ancor più complicata la corsa verso la riconferma, proprio in queste ore ci ha pensato una vera e propria notizia bomba riportata nelle scorse ore dal New York Times, destinata a pesare sulla sua campagna elettorale. Nel 2016, quando vinse le elezioni, Donald Trump pagò solo 750 dollari di tasse federali. Idem l’anno successivo. Non solo: per 10 anni dei 15 precedenti a quel momento, il miliardario statunitense non avrebbe versato un solo dollaro al fisco. Lo rivela il celebre quotidiano statunitense pubblicando i dati tributari che emergono dalla Trump Organization. Accusa che il Presidente Usa respinge, bollandola come fake news.

 

Biden attacca Trump – Dopo lo scoop del  NYT. ovviamente Biden affonda: “Gli insegnanti hanno pagato 7.239 dollari, i pompieri 5.283, le infermiere 10.216 dollari. Donald Trump ha pagato 750 dollari”: ha scritto iol candidato democratico alla Casa Bianca.

 

Il Superbowl della politica – In questo clima, a dir poco rovente, va in scena il primo confronto tv. Novanta minuti senza interruzioni pubblicitarie. Tanto durerà il primo faccia a faccia fra Donald Trump e Joe Biden in programma oggi martedì 29 settembre alla Case Western Reserve University di Cleveland, in Ohio. A moderare il ‘Superbowl della politica’ americana toccherà aò conduttore di Fox Chris Wallace.

 

 Il pubblico sarà limitato a 80-90 persone, tutte sottoposte al test per il Covid-19 in modo da evitare rischi per il resto della platea e per Biden e Trump a poco più di un mese dalle elezioni. Non è previsto fact-checking in tempo reale: se qualcuno dei candidati dice qualcosa di scorretto sul palco, spetterà al rivale mettere l’accento sull’errore presunto.Donald Trump torna a chiedere il “test antidoping” per Joe Biden prima o subito dopo il loro duello tv di martedì sera. “Naturalmente sono d’accordo nel sottopormi anch’io al test”, scrive il presidente americano su Twitter, affermando come le precedenti prestazioni di ‘Sleepe Joe’ nei dibattiti, durante le primarie democratiche, hanno fatto registrare “andamenti irregolari”: “Solo l’assunzione di sostanze può aver causato queste discrepanze”. 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Presidenziali USA, Trump vs Biden: primo confronto Tv tra scandali e &...