Presidenziali USA, Trump e la strategia da “Superman”: basterà per vincere?

L'inquilino della Casa Bianca scalpita e prova a trasformare i giorni di stop forzato in un'arma a suo favore

Neanche il tempo di rientrare alla Casa Bianca che il Presidente Donald Trump è tornato ad infiammare, più di prima,  la campagna elettorale, entrata nel vivo, quando manca meno di un mese all’appuntamento che tiene Stati Uniti – e non solo – col fiato sospeso.

I sondaggi non sono dalla sua ed ecco che l‘inquilino della Casa Bianca scalpita e prova a ribaltare il risultato, trasformando i giorni di stop forzato in un’arma a suo favore.

Gesti eclatanti e frasi studiate a tavolino che restituiscono l’immagine di un Presidente versione Superman che ha sconfitto persino il coronavirus. Sceso dal Marine One, l’elicottero presidenziale che dall’ospedale militare dove era stato ricoverato giovedì sera lo ha riportato sul prato di 1600 Pensylvania Avenue, ancora positivo al coronavirus e dunque contagioso, con un gesto palesemente di sfida si è tolto la mascherina, definendo addirittura l’influenza pericolosa come il virus.

Mi sento bene“, “non vedo l’ora di fare il dibattito giovedì sera, il 15 ottobre a Miami. Sarà fantastico”: con due tweet, il Presidente degli Stati Uniti rassicura sul suo stato di salute durante la convalescenza per il Covid e lancia il guanto di sfida al suo rivale nella corsa alla Casa Bianca Joe Biden, in vista del secondo duello tv.

Poi un altro breve video, sempre su Twitter, in cui il Tycoon piega di “aver imparato molto sul coronavirus” e invita le persone ad allinearsi a quella che è d’altronde la sua imperturbabile narrazione dall’inizio della pandemia: “Non lasciatevi dominare, non ne siate spaventati, non fatevi rubare le vostre vite. Lo batterete, abbiamo le migliori attrezzature e i migliori farmaci, tutti sviluppati di recente. Mi sento meglio di vent’anni fa”.

Poi un altro messaggio che fa inorridire virologi ed esperti. “La stagione influenzale sta arrivando! Ogni anno, nonostante il vaccino, molte persone muoiono per l’influenza, a volte più di 100mila. Chiuderemo il nostro Paese? No, abbiamo imparato a conviverci, proprio come stiamo imparando a convivere con il COVID, per la maggior parte della popolazione è molto meno fatale!!!“, ha scritto Trump, pubblicando il post sui propri profili Facebook e Twitter, salvo finire censurato dagli stessi social.

Strategia opposta per l’avversario Biden che apre alla possibilità che il secondo dibattito presidenziale possa saltare. Se Donald Trump avesse ancora il Covid-19, il dibattito del 15 ottobre a Miami non dovrebbe tenersi, dice e poi spiega che, in ogni caso, la sua decisione per una partecipazione si baserà sulle raccomandazioni degli esperti medici. “Seguirò le indicazioni della Cleveland Clinic e quello che i medici diranno se e quando dovesse presentarsi al dibattito”.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Presidenziali USA, Trump e la strategia da “Superman”: bas...