Parlare in pubblico: come scrivere un discorso

Scopri i consigli fondamentali per strutturare un discorso da fare in pubblico e ottenere risultati efficaci

Toastmasters International

Toastmasters International Organizzazione no-profit di public speaking e leadership

Sapete cosa diceva John Fitzgerald Kennedy? “I migliori oratori danno l’impressione di improvvisare, ma in realtà si preparano tutto”.

Prima o poi arriva anche per voi “la chiamata sul palco”, che sia a un meeting aziendale o per il lancio di un nuovo prodotto a una presentazione con i potenziali clienti.

Qual è l’approccio più efficace per preparare il proprio discorso?

Un discorso efficace inizia dalla scrittura del discorso: non c’è più spazio per l’improvvisazione o la preparazione pochi minuti prima dell’evento e soprattutto è inutile sperare di potersi aggrappare alle slide che, in queste situazioni, hanno uno scopo ben diverso.

Come possiamo quindi scrivere il discorso nel modo corretto?

Ogni discorso ha una struttura di base ben precisa: un’apertura, uno svolgimento che va a toccare tre punti chiave e una conclusione.

Di solito i temi che si vogliono toccare in un discorso sono tanti e spesso troppi: anche se a volte non viene data una durata ben precisa per il proprio discorso, è bene non oltrepassare almeno all’inizio i 5-7 minuti.

La tentazione di provare a inserire tutti i punti nel proprio intervento è forte, ma non è sempre possibile: nello spazio di sette minuti massimo possiamo toccare in modo efficace solo tre punti. Ed è proprio da questi tre punti che parte la costruzione del discorso, tralasciando per ora l’apertura e senza preoccuparci più di tanto della chiusura.

La progettazione di un discorso segue un approccio meno lineare e la sfida diventa quella di ridurre i punti del nostro intervento da N a 3: come fare?

Partiamo dall’elencarli uno sotto l’altro, senza un ordine preciso; a questo punto cerchiamo di capire quali tra questi sono i tre più importanti e scegliamo solo questi punti chiave. Poi mettiamoli a loro volta in un ordine logico in modo che il primo punto sia un apripista per il secondo e insieme al secondo gettino le basi per il ponte che ci porterà al terzo punto.

La chiave di costruzione dell’ordine dei punti è funzionale a questa domanda: qual è il mio obiettivo? Cosa voglio ottenere alla fine del discorso? Quali azioni voglio che compia il mio pubblico in sala?

I tre punti chiave preparano la conclusione e la conclusione deve essere forte, più forte dei tre punti chiave e chiamare in qualche modo all’azione, deve contenere quella che in gergo si chiama la call to action.

Ora stabiliti i tre punti chiave e costruita la conclusione, è il momento di pensare all’apertura. Quale inizio è più funzionale a introdurre i miei tre punti chiave? Possiamo usare una domanda (“Quanti di voi sanno che…” , “Cosa è accaduto il…”) oppure possiamo partire da una citazione.

Per ultimo, pensiamo al titolo del nostro intervento, è l’ultimo dettaglio ma anche il più importante, è l’annuncio che prepara il pubblico all’argomento che stiamo per esporre.

A questo punto non vi resta che scrivere il discorso, ricordando che un discorso della durata di 5-7 minuti, di norma non supera i 4.000 caratteri spazi inclusi, quindi fate attenzione!

Ricapitolando, la struttura di un discorso prevede:

● un titolo del discorso che genera interesse
● un’apertura che coinvolge
● tre punti chiave da sviluppare
● una conclusione forte

Per arrivare a scrivere un discorso efficace la costruzione del discorso segue invece questo ordine:

● elenco dei punti chiave di cui si vorrebbe trattare
● scelta di tre e solo tre punti chiave da sviluppare
● conclusione forte
● apertura che coinvolge
● titolo del discorso che genera interesse

Infine, se pensate di non essere ancora bravi, ricordate cosa diceva Ralph Waldo Emerson: “Tutti i grandi oratori furono all’inizio pessimi parlatori”.

Davide Giansoldati

Toastmasters International è una organizzazione educativa no-profit che guida le persone nel proprio percorso di public speaking e leadership, presente da quasi 100 anni in tutto il mondo attraverso una rete globale di club locali.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Parlare in pubblico: come scrivere un discorso