Mutui più convenienti: gli under 30 tornano a comprare casa

Dal 2013 al 2017 gli under 30 che hanno ottenuto un mutuo sono passati dal 3 a 31 %

Comprare casa per i giovani non è più una chimera. Quello che fino a pochi anni fa appariva come un obiettivo irraggiungibile torna a fare capolino tra i desideri dei giovani, anche degli under 30. Stando ai dati raccolti dal portale facile.it, sito di riferimento per le polizze assicurative, i ragazzi nati dopo il 1988 che hanno ottenuto un mutuo per acquistare casa sono passati dal 3% del 2013 al 31 % del 2017. Una crescita esponenziale che fotografa una situazione nuova, inedita, finalmente a vantaggiosa per quei giovani che intendono costruire una famiglia, possibilmente in una casa di proprietà, senza dover fare affidamento sulla propria famiglia, nucleo familiare che da quando è deflagrata la crisi economica è stata un cuscinetto fondamentale per tenere in piedi l’economia italiana.

Spira aria di ottimismo tra i giovani, qualcosa sembra essere cambiato. Non solo i mutui a tassi più convenienti, ma anche l’esponenziale aumento di contratti a tempo indeterminato per i più giovani fanno sì che le redini della cautela siano molto allentate e che sempre più ragazzi guardino con ottimismo alla possibilità di poter acquistare finalmente casa, coronamento di un sogno e l’inizio di una vita indipendente.

Anche la cifra concessa ai ragazzi che chiedono un mutuo è aumentata: si è passati dai 104 mila euro erogati in media nel 2013 ai 122 mila euro del 2017.

L’aumento dei mutui si spiega anche con il calo dei tassi di interesse sui prestiti alle famiglie: Bankitalia rende noto che si è scesi al 2,27%, un lieve alleggerimento rispetto al 2,32 % del novembre del 2017.

Alcuni economisti sostengono che a dare maggiore fiducia sia stato anche il Job Acts che allargando le possibilità di impiego a molti under 30 ha diffuso una grande fiducia che è poi sfociata inesorabilmente nella rincorsa a determinati progetti di vita che lentamente si stanno facendo sempre meno utopici.

Acquistare casa, metter su famiglia, grazie a un lavoro dignitoso, con la possibilità di poter portare crescere con meno fatica i figli, forse il Belpaese sta finalmente cambiando direzione imboccando la strada dell’ottimismo?

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mutui più convenienti: gli under 30 tornano a comprare casa