Milano, giunta Sala: chi è Marco Granelli

Marco Granelli confermato nella giunta cittadina di Milano. Cambiano le sue deleghe, passa dalla Sicurezza, affidatagli da Pisapia, alla Mobilità, assegnatagli da Sala

La nuova giunta comunale di Milano varata da Giuseppe Sala vede tra gli assessori confermati Marco Granelli, classe 1963. Con l’ex sindaco Giuliano Pisapia aveva la delega alla Sicurezza, ora si occupa di Mobilità. Rieletto con 3.183 voti nelle file del Partito Democratico, era balzato all’onore delle cronache per un’iniziativa singolare quando si occupava di sicurezza. Con il suo collega Maran aveva concepito una proposta per combattere la sosta vietata negli spazi riservati ai disabili, inasprendo la pena con l’accertamento fiscale abbinato alla contravvenzione. Ora, però, lavorerà su Trasporti ed Ambiente.

Sposato con tre figli, Marco Granelli vive nel quartiere di Bruzzano. Si è diplomato al liceo classico Omero e poi ha cominciato ad occuparsi di volontariato contribuendo alla nascita della Fondazione Aquilone. Ha lavorato per la Caritas Ambrosiana in contatto con i malati di AIDS e poi ha operato sulle politiche sociali.
La sua carriera politica è iniziata nel 1990 con l’elezione al Consiglio di zona, dove è restato in attività fino al 2001. Dopo aver fondato Farsi Prossimo, una cooperativa sociale che lo ha portato, con vari passaggi negli enti rappresentativi del settore, a presiedere le cooperative sociali milanesi.

Nel 1997 Marco Granelli ha presieduto il Ciessevi per dieci anni. L’ente si occupava di raggruppare le associazioni di volontariato del territorio ed aveva il compito di gestire il Centro Servizi per il Volontariato dell’intera provincia di Milano. Dal 1999 al 2011 è stato presidente dei centri italiani per il volontariato, CSVnet.
Nel 2006 è stato eletto per la prima volta al Consiglio comunale, sotto la bandiera dell’Ulivo. Poi è stato tra i fondatori del Partito Democratico, di cui fa parte dal 2008. In un contesto difficile per i trasporti pubblici, dovrà misurarsi con le politiche della mobilità.

Tra i provvedimenti che lo hanno messo in luce nel precedente mandato i milanesi ricordano l’istituzione dei vigili di quartiere, il raddoppio delle telecamere per la sicurezza, ma anche la riduzione del 50% degli incidenti stradali, ottenuta grazie ad una serie di diverse azioni.
Il nuovo incarico di Marco Granelli prevede compiti di indirizzo e controllo su energia, acqua, infrastrutture legate al trasporto, nonché alle metropolitane. Tra ristrutturazioni ed ampliamenti si stanno aprendo i cantieri ed a Granelli spettano le verifiche per far sì che la rete sia efficiente ed i lavori siano veloci.

Milano, giunta Sala: chi è Marco Granelli