La ( vera ) rivoluzione dell’e-commerce, come si è finalmente affermato

di Sara Colnago

E-commerce online – Stiamo vivendo un vero e proprio cambiamento: acquistare diventa sempre più facile e sfruttando gli e-commerce online è possibile farlo ad ogni ora della giornata, da ogni luogo e con qualunque device in grado di connettersi a Internet.

Grazie alla mia esperienza sul campo dello sviluppo di sistemi informatici, con Business Competence, ho avuto modo di appurare che per coloro che sono in possesso di attività commerciali, decidere di investire in un e-commerce diventa la strategia chiave per lo sviluppo del business.

Con riferimento alla settimana compresa tra lunedì 24 febbraio e domenica 1° marzo, un’indagine Nielsen ha rilevato un incremento del 30% di vendite online tramite e-commerce rispetto alla settimana precedente. In particolare il trend delle vendite online dei prodotti di largo consumo è passato da un già rilevante +81% dell’ultima settimana di febbraio ad un +162,1% rilevato tra lunedì 23 a domenica 29 marzo. Secondo l’analisi del famoso istituto di ricerca, l’emergenza Coronavirus ha portato anche a un boom di vendite per la GDO: durante l’ultima settimana di febbraio nel Nord Italia è stata registrata una forte crescita (con un picco del 12,2%) e nelle settimane successive i numeri sono aumentati in maniera rilevante anche nel resto del Paese.

Emergenza Coronavirus e boom di vendite online

Le misure imposte per arginare la diffusione dell’epidemia da Coronavirus hanno modificato profondamente le abitudini di ogni cittadino. Il modo di vivere la quotidianità è cambiato drasticamente, la quarantena forzata non ha modificando solamente il modo di passare il tempo libero, ma ha obbligato molti allo smart working o a studiare da casa costringendo in tal modo milioni di italiani a condurre una vita molto più casalinga. Gli effetti di questo drastico cambiamento di abitudini si ripercuotono anche sui consumi.

Durante questi mesi ho constatato che i numerosi esercizi commerciali chiusi, le restrizioni all’entrata dei negozi aperti ed il dilagare della paura del contagio, hanno portato sempre più numerose persone a preferire l’acquisto online rivolgendosi agli e-commerce per soddisfare i propri bisogni. In questi mesi, abbiamo supportato numerosi imprenditori non solo nella creazione di e-commerce ma anche di APP, costruite sul bisogno specifico di ciascuno, che integrano la vendita on line con alcune funzionalità peculiari richieste.

Coronavirus e vendite online: sempre più persone scelgono gli e-commerce

La crisi sanitaria ha portato diversi consumatori ad avvicinarsi per la prima volta agli acquisti online facendo così decollare le vendite su e-commerce. Un’interessante indagine svolta da Netcomm testimonia che ben il 77% delle aziende nei diversi settori ha acquisito nuovi clienti durante il lockdown. Roberto Liscia, Presidente di Netcomm, ha commentato i risultati di questa analisi affermando che “la crescita a tripla cifra dell’e-commerce in queste settimane, con picchi importanti nell’alimentare e nell’approvvigionamento domestico, ha messo le aziende di fronte all’evidenza che il digitale non è più solo un’opzione, ma una strategia chiave per lo sviluppo del proprio business”.

Secondo la richiesta ricevuta soprattutto in questo periodo, mi sembra chiaro che tutti gli strumenti di vendita online come ecommerce ed app non vadano più considerati semplici accessori ma piuttosto dei canali di vendita importanti quanto i negozi fisici, visto il molteplice interesse ricevuto da parte dei commercianti.

Le vendite online dei diversi settori commerciali

I settori che hanno visto un maggiore incremento delle vendite online tramite e-commerce sono:

  • Spesa online
  • Farmacie
  • Articoli sportivi
  • Elettronica di consumo

Spesa online: aumento da record

Il settore commerciale della spesa online ha fatto segnare numeri da record in particolare nei primi giorni di Marzo. Non tutto è però filato liscio, infatti nel giro di qualche settimana il sistema è andato in tilt perché nessun player era organizzato per far fronte a un così elevato incremento di vendite online tramite e-commerce. Numerose sono state le app di delivery e di gestione delle prenotazioni che abbiamo realizzato, ponendo particolare attenzione anche agli aspetti di infrastruttura e di gestione delle performance, per ovviare ai problemi di lentezza o non disponibilità del servizio.  Molti siti web sono infatti diventati lentissimi o addirittura impraticabili, per altri player invece è stato impossibile reggere il carico della logistica, facendo così slittare la consegna di intere settimane.

Farmacia e sport: salute prima di tutto

Le farmacie dotate di un e-commerce hanno visto un notevole incremento delle vendite online. I dati positivi registrati tra fine febbraio e inizio marzo sono stati trainati dalla ricerca di prodotti legati al COVID-19: igienizzanti per le mani, mascherine, guanti monouso e termometri, spesso introvabili nelle farmacie locali e nei supermercati, hanno messo le ali alle vendite online. In questi mesi, abbiamo creato per alcune farmacie anche il catalogo online, che può essere consultato da casa, rendendo più agevole la vendita dei prodotti ed evitando file particolari visto il periodo di emergenza.

L’inizio del lock down ha costretto italiani a fare sport in casa sia per mantenere la forma fisica che per scaricare lo stress, per questo sono stati in molti ad acquistare online articoli sportivi per l’home fitness.

Elettronica di consumo per lavorare da casa

Per far fronte alla necessità di seguire le lezioni e lavorare da casa, molti italiani hanno dovuto acquistare accessori quali webcam, monitor, cuffie e microfoni. Ricordando l’importanza di una connessione sicura, senza mai sottovalutare i rischi della Cybersecurity, su cui siamo intervenuti spesso per ripristinare sistemi di sicurezza ed accesso sicuro ai documenti. Inoltre, la raccomandazione di tenere puliti gli ambienti di casa, ha favorito le vendite di robot aspirapolvere. Questi fattori hanno influito positivamente sulle vendite degli e-commerce di elettronica di consumo durante la quarantena.

Improvvisa impennata di vendite online per gli e-commerce

Ritengo importante sottolineare che la diffusione del Coronavirus nel nostro Paese ha portato sia la GDO che gli e-commerce a dover fronteggiare una domanda anomala da parte dei consumatori, riaprendo le porte al contatto diretto con i consumatori, grazie ai sistemi di messaggistica istantanea, vero valore aggiunto che introduciamo sempre nella realizzazione ed implementazione delle nostre soluzioni

L’impennata del numero di acquisti effettuati online è comprensibile, ma sfortunatamente non era prevedibile dal punto di vista gestionale. Per questo motivo chi opera nel settore si è trovato in difficoltà davanti a un’improvvisa mole di ordini che fino ad allora si era verificata solo in periodo di saldi o in giorni prestabiliti come il Black Friday.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La ( vera ) rivoluzione dell’e-commerce, come si è finalmente a...