Il Green Pass mette tutti d’accordo: favorevole anche chi vota Lega e FdI

Il sondaggio di Ipsos rileva un ampio sostegno degli italiani all'obbligo in vigore dal prossimo 6 agosto

L’ultimo sondaggio realizzato da Ipsos per Il Corriere della Sera ha rilevato il sentimento degli italiani rispetto alla contestata misura del Green Pass, che, dal 6 agosto, sarà necessaria per i locali al chiuso di bar e ristoranti e per accedere a palestre, cinema, eventi sportivi e non solo. Stando numeri, sembra che l’obbligo di lasciapassare deciso dal Consiglio dei Ministri divida sì la politica ma un po’ meno l’opinione pubblica: tanto che si riscontra una maggioranza di favorevoli all’utilizzo di certificato verde anche tra gli elettori di Lega e Fratelli d’Italia, partiti – di cui il secondo all’opposizione – che hanno espresso la maggiore contrarietà alla misura.

Cosa pensano gli italiani del Green Pass

Complessivamente, il 27% dei cittadini si dichiara abbastanza favorevole e il 39% si dichiara molto favorevole al Green Pass. Di contro, il 12% degli intervistati si rivela piuttosto contrario, il 12% molto contrari, il 10% invece sospende il giudizio. Tirando le somme, sono due su tre gli italiani favorevoli all’obbligo di presentazione del documento di avvenuta vaccinazione e uno su quattro chi invece esprime la propria contrarietà alla misura.

I favorevoli prevalgono tra i più giovani, i più istruiti e i ceti più ricchi. Aumenta la percentuale di contrari tra disoccupati, precari, commercianti e artigiani. Gli oppositori al Green Pass hanno giustificato la propria posizione soprattutto sostenendo (10%) che il certificato rappresenti una grave violazione della libertà individuale. Un’identica quota parte invece lo considera dannoso per le attività economiche. Leggermente di meno quelli che reputano il Pass inutile per contenere i contagi e dannoso per chi si sentirà costretto a vaccinarsi (sono l’8%).

Cosa pensano gli elettori di Lega e Fratelli d’Italia

Nell’elettorato di centrodestra, pur essendo maggiormente rappresentata un’opinione contraria alle restrizioni basate sulla avvenuta vaccinazione, rimane una maggioranza di favorevoli e molto favorevoli al QR code per entrare nei posti al chiuso: il 40% dei leghisti è molto favorevole all’obbligo di presentazione per l’accesso a molti servizi e attività. Sommato a una quota del 18% di favorevoli, si raggiunge l’ampia maggioranza del 58% degli elettori di Salvini che hanno espresso sostegno alla recente decisione del Cdm.

Le percentuali di molto favorevoli e favorevoli sono, nel caso di Fratelli d’Italia, inferiori, e rispettivamente del 32% e del 23%. Il 55% degli elettori del partito di Meloni, quindi, approva il lasciapassare.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Green Pass mette tutti d’accordo: favorevole anche chi vota Lega ...