Forza Italia, Tajani cerca sponde a destra: “Il fascismo fece cose buone”

Il numero 2 di Forza Italia è però anche presidente del Parlamento europeo. Dove le sconcertanti dichiarazioni hanno fatto rumore

“Mussolini? Fino a quando non ha dichiarato guerra al mondo intero seguendo Hitler, fino a quando non s’è fatto promotore delle leggi razziali, a parte la vicenda drammatica di Matteotti, ha fatto delle cose positive per realizzare infrastrutture nel nostro paese, poi le bonifiche. Da un punto di vista di fatti concreti realizzati, non si può dire che non abbia realizzato nulla”. Lo dice a La Zanzara su Radio 24 il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani. Poi precisa: “Si vergogni chi strumentalizza le mie parole sul fascismo! Sono da sempre un antifascista convinto. Non permetto a nessuno di insinuare il contrario”.

Al di là delle opinioni personali sul Ventennio – allorché andrebbe ricordato che le opere pubbliche facevano parte del periodo storico e che francesi, inglesi, olandesi hanno fatto a loro volta bonifiche e stazioni ferroviarie senza bisogno del fascismo – ciò che sorprende delle dichiarazioni è il pulpito. Non tanto quello di numero 2 di Forza Italia (Berlusconi già nel 2006 parlò di “Mussolini che mandava in vacanza al confino gli oppositori” e con Salvini che vola nei sondaggi FI ha evidentemente bisogno di spostarsi a destra), quanto piuttosto quello di presidente del Parlamento europeo, dove la sua uscita ha ovviamente destato sconcerto. Specie dopo aver bacchettato per mesi “populisti e antidemocratici”, come ha sempre appellato i critici dell’Europa e dell’Ue.

Come può un presidente del Parlamento europeo non riconoscere la natura del fascismo? Abbiamo bisogno di chiarimenti rapidi”. Così su Twitter il leader dei Socialisti e democratici (S&D) al Pe Udo Bullmann. “Due ore dopo la lode a Mussolini, Tajani incontra Salvini e Meloni, gli italiani di estrema destra. Dopo Orban è questo il profilo futuro del Ppe?”. “Tajani svela il suo volto, si vergogni per ciò che ha detto su Mussolini – ha attaccato anche il sottosegretario M5S agli Affari Regionali Stefano Buffagni -. Tra leggi razziali, omicidio Matteotti e gli anni bui della democrazia ricordo che la nostra Costituzione si basa su altri valori. Orgoglioso di essere diverso da loro!”, ha scritto anche lui su Twitter.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Forza Italia, Tajani cerca sponde a destra: “Il fascismo fece co...