Fogli informativi conti correnti: cosa sono e come leggerli

La sottoscrizione di un conto corrente è sempre accompagnata dal rilascio dei fogli informativi: ecco a cosa servono. 

I fogli informativi dei conti correnti sono dei documenti che permettono di agevolare il confronto tra le condizioni economiche offerte dalle diverse banche. 

In altri termini, i fogli informativi sono indispensabili in quanto aiutano il cliente nella scelta del conto corrente che si adatta meglio alle sue esigenze. Vengono redatti in conformità ai modelli previsti dalla Banca d’Italia. 

In aggiunta, per quel che riguarda i costi, il raffronto con le offerte degli altri intermediari finanziari è facilitato dalla presenza, per i conti correnti destinati alla clientela al dettaglio, di un Indicatore Sintetico di Costo (ISC), il cui calcolo deriva dalle modalità standard stabilite dalla Banca d’Italia. 

Foglio informativo: cosa contiene

Abbiamo detto che il foglio informativo deve essere elaborato in modo obbligatorio da banche e società finanziarie per fare in modo che i possibili clienti possano conoscere, in modo del tutto trasparente, le condizioni economiche e le caratteristiche del prodotto offerto. 

Le informazioni contenute nel foglio informativo devono attenersi alle norme per la trasparenza dei servizi bancari e finanziari, ai sensi D. Lgs. n°385/1993, ovvero il Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia.

I dati contenuti all’interno del foglio informativo sono suddivisi in diverse sezioni. La prima parte riguarda i dati identificativi della banca con la quale si vorrebbe aprire un determinato conto corrente, mentre la parte successiva comprende il dettaglio del conto. 

Nello specifico, sono elencate:

  • le caratteristiche del prodotto in questione e gli eventuali rischi connessi;
  • i costi da sostenere;
  • i rendimenti che si potranno ottenere;
  • le clausole che integrano il contratto. 

Scopri come risparmiare con un conto corrente online

Dove trovare il foglio informativo e i vantaggi

Dove si reperisce il foglio informativo di un conto corrente? Molto semplicemente recandosi presso la filiale fisica della banca o, nel caso in cui si trattasse di una digital bank, direttamente sul sito web ufficiale. 

La forza del foglio informativo è rappresentata dal fatto che, prima ancora di arrivare alla sottoscrizione vera e propria di un prodotto, sarà possibile confrontare le sue condizioni – in particolare i costi e i rendimenti – con quelle di conti correnti alternativi. 

Si avrà così modo di capire in anticipo quale sia il conto corrente non solo più economico, ma che potrebbe essere l’ideale per le proprie specifiche esigenze di gestione. 

Confronta le migliori offerte di conti correnti online

Il conto corrente semplice

Restando in tema di esigenze di gestione, i clienti che non hanno disponibilità eccessive potrebbero valutare la scelta del cosiddetto “conto corrente semplice”, il cui contenuto è stato standardizzato e reso uguale per tutti dalla Banca d’Italia. 

Questa tipologia di conto corrente permette di usufruire di un rapporto di conto corrente con un numero ben definito di operazioni contabili e di servizi, a fronte del pagamento di un canone annuo fisso (che può essere fissato liberamente dalla banca). L’istituto di credito non potrà, invece, addebitare spese, oneri o commissioni extra rispetto al canone mensile e agli oneri fiscali previsti dalla legge. 

Il numero complessivo viene stabilito dalla Banca d’Italia sulla base di un accordo tra l’Associazione Bancaria Italiana (ABI) e gran parte delle Associazioni facenti parte del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU).

L’Indicatore Sintetico di Costo (ISC) del “Conto corrente semplice” è pari al canone annuo di base. Le banche avranno poi la possibilità di prevedere due offerte differenti, a seconda che il conto corrente sia online o gestito in modo tradizionale, allo sportello fisico. 

Dalla comparazione online alla lettura del foglio informativo

Il foglio informativo è uno strumento importantissimo e che si dovrebbe assolutamente leggere prima di attivare un qualsiasi strumento finanziario. Prima ancora di arrivare al foglio informativo, ci potrebbe essere un passaggio preliminare, ovvero il confronto tra i conti correnti tramite l’utilizzo di un comparatore online

Si tratta di uno strumento gratuito – SOStariffe.it ne mette uno a disposizione di qualsiasi tipologia di utente e che è disponibile anche in versione mobile tramite l’app dedicata – attraverso il quale si potrà vedere una pagina di comparazione delle migliori offerte disponibili.

Si potranno quindi confrontare in pochi minuti, risparmiando così tempo prezioso, i costi e le condizioni contrattuali dei singoli conti correnti e, dopo aver scremato tra quelli presentati, consultare il foglio informativo, in modo tale da avere ben chiare tutte le caratteristiche del prodotto individuato. 

Alcuni parametri sui quali puntare nel momento in cui si sceglie un conto corrente sono quelli sui quali è oggi possibile non pagare, come per esempio il canone mensile di gestione, l’imposta di bollo o le commissioni su bonifici e prelievi presso gli ATM di altre banche. 

Se si vuole trovare un conto corrente che sia effettivamente a zero spese, si consiglia di optare per un conto corrente online e di sottoscriverlo dopo un’attenta analisi comparativa e la lettura del relativo foglio informativo

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fogli informativi conti correnti: cosa sono e come leggerli