Dalla rivoluzione green allo smart working, così il Covid ha cambiato l’economia

Intanto, le banche centrali sono tornate a stampare moneta. I tassi di interesse hanno toccato nuovi minimi storici

Archiviato da poche ore il 2020 – l’anno nero già consegnato alla storia come quello della pandemia nel quale abbiamo imparato parole mai usate prima come lockdown e DPCM – il 2021 è pronto a scaldare i motori, con la tacita promessa di fare meglio (non che ci voglia molto) del “collega” decisamente poco fortunato.

Non è certo mistero che la pandemia ha viaggiato per mesi su un doppio binario: da un lato rivoluzionando il mondo dall’altro accelerando cambiamenti cruciali per il futuro. Anche e soprattutto per l’economia.

Si naviga a vista in un mare di incertezza con una sola certezza che di certo non ci conforta: lo scenario che ci aspetta, infatti, non sarà più lo stesso dopo l’impatto dell’epidemia.

Intanto, le banche centrali sono tornate a stampare moneta. I tassi di interesse hanno toccato nuovi minimi storici. I governatori degli istituti finanziari quali BCE e Fed hanno intensificato il loro Quantitative Easing, potenziandolo per acquistare titoli di debito sia societari che governativi.

C’è poi il capitolo smart working: partito in piena fase emergenziale è destinato ormai a restare in pianta stabile, rivoluzionando completamente il mondo del lavoro. Pro e contro alla mano, il lavoro agile è entrato nelle aziende che dovranno fare i conti con questa nuova realtà sdoganata dalla pandemia.

C’è poi un altro termine chiave: green con la pandemia che ha accelerato notevolmente la riflessione sulla vulnerabilità ambientale del mondo. Lotta ai cambiamenti climatici ancora più centrale nell’agenda di molti Governi,  pronti a correre ai ripari. Ne sanno qualcosa gli Stati Uniti, e più ancora Trump: a trainare l’elezione dell’avversario Joe Biden anche la promessa che gli Stati Uniti si uniranno nuovamente all’accordo di Parigi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dalla rivoluzione green allo smart working, così il Covid ha cambiato...