Da stato emergenza a vaccini, Draghi mette all’angolo Salvini

La strana "metamorfosi" del leader della Lega

Battagliero e pronto allo scontro in qualsiasi occasione durante il Governo Conte, durante l’esperienza di Governo guidata da Draghi Matteo Salvini sembra aver deposto le armi ammainando a tempo record molte delle bandiere che aveva sventolato fino a poco prima. Sì, perchè al netto di qualche rivendicazione dialettica per “calmierare”  il suo elettorato , nei fatti, almeno fin qui, davanti alla linea dettata del Premier, il leader della Lega alla fine ha sempre finito per fare spallucce.

La “strana” metamorfosi

Vedasi per dettaglio, la proroga dello stato di emergenza, quando a vestire i panni di Presidente del Consiglio era Conte. “Non c’è nessuna emergenza sanitaria, chiunque voglia prorogare lo stato d’emergenza è un nemico dell’Italia”, parole pronunciate dal Leader della Lega a luglio dello scorso anno. In tanti si chiedono cosa è cambiato ora a distanza di un anno esatto e perchè ora Salvini non grida più allo scandalo.

Draghi gela Salvini

C’è poi la questione vaccini. “L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire, sostanzialmente. Non ti vaccini, ti ammali, muori.
Oppure fai morire: non ti vaccini, ti ammali, contagi, qualcuno muore”. Queste le parole pronunciate ieri del premier Mario Draghi in conferenza stampa che per molti rappresentano una (neanche tanto) indiretta risposta ai dubbi sollevati da Salvini nei giorni scorsi.

Dunque, pietra tombale sulle timidezze di alcuni politici sulle vaccinazioni e soprattutto bocciatura definitiva della posizione espressa dal leader della Lega che qualche giorno fa aveva detto che ai giovani vaccinarsi “non serve” e che dai 40 ai 59 si può decidere liberamente se farlo.

Non si fa attendere la replica del leader della Lega che però sembra un lontano parente della versione che dava battaglia a Conte: “L’obiettivo di tutti, mio come di Draghi, è salvare vite, proteggere gli italiani. Comunità scientifiche e governi, come quelli di Germania e Gran Bretagna, che invitano alla prudenza sui vaccini per i minorenni, invitano forse a morire? Per fortuna no”, afferma, limitando le sue perplessità ai giovanissimi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Da stato emergenza a vaccini, Draghi mette all’angolo Salvini