Da Cig Covid a bonus vacanze: le misure del Milleproroghe

Ok delle commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera al decreto Milleproroghe. Dopo il via libera in prima lettura si passa al Senato.

Il decreto Milleproroghe ha iniziato il suo iter parlamentare. Dopo il via libera alla Camera, si passa ora al Senato.

Recovery fund e ampliamento MEF

Tra le misure approvate c’è anche l’ampliamento della squadra al MEF per attuare il Recovery Plan: saranno 30 e non più 20 le assunzioni ad hoc anche se saranno inseriti criteri più stringenti per il concorso oltre alla possibilità di chiamare fino a 10 dipendenti delle altre amministrazioni per l’apposita unità di missione creata alla Ragioneria generale dello Stato.

Domanda Cassa integrazione Covid al 31 marzo

In tema di Cassa Integrazione Covid, le commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera hanno approvato un emendamento che sposta al 31 marzo “i termini di decadenza per l’invio delle domande di integrazione salariale collegati all’emergenza Covid e i termini per la trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo degli stessi comunque scaduti entro il 31 dicembre 2020”.

Bonus vacanze

Nel decreto si prevedono inoltre sei mesi in più per utilizzare il bonus vacanze, sposta la scadenza per ‘spendere’ il bonus da 500 euro nelel strutture ricettive, dal 30 giugno al 31 dicembre di quest’anno.

Energia e fine mercato tutelato

In tema di energia, All’interno del Milleproroghe c’è anche un nuovo rinvio della fine del mercato tutelato dell’energia: le commissioni hanno infatti approvato un emendamento che mantiene il mercato di maggior tutela per un altro anno: il passaggio al mercato libero scatterà quindi dal 1 gennaio 2023 (non più dal 1 gennaio 2022 come indicato precedentemente). È stata disposta anche una mini-proroga del blocco delle nuove concessioni per le trivelle. È stato spostato infatti al 30 settembre il termine per l’approvazione del nuovo Piano per la transizione energetica sostenibile delle aree idonee (Pitesai) a cui è legata la sospensione dei procedimenti autorizzativi.

Università

Causa pandemia, gli studenti universitari avranno più tempo per finire gli esami e laurearsi in corso visto che il DL Milleproroghe ha spostato l’ultima sessione utile dell’anno accademico 2019/2020 al 15 giugno 2021.

Infine, nel decreto approvato dalle Commissioni sono previsti per i Comuni 180 giorni (erano 60) per fare le loro osservazioni sulla mappa delle aree utilizzabili per il deposito delle scorie nucleari (Cnapi): il seminario nazionale – propedeutico all’adozione della nuova carta – si svolgerà invece dopo 240 giorni, anziché dopo 120.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Da Cig Covid a bonus vacanze: le misure del Milleproroghe