Conte-Grillo, sul nuovo statuto tensione alle (Cinque)stelle

Dopo la quasi rottura di ieri, oggi tra i due sembra tornato il sereno. Ma il condizionale resta d'obbligo

E’ iniziata in salita l’avventura dell’avvocato Giuseppe Conte in casa Cinquestelle che dopo l’ascesa a dir poco trionfale degli anni passati (sembra passato un secolo)  da qualche tempo a questa parte devono fare i conti con emorragia di voti e polemiche interne.  L’arrivo dell’ex Presidente del Consiglio avrebbe dovuto segnare il definitivo cambio di passo aprendo a una nuova era ma il percorso è ancora pieno di ostacoli.

 

Neanche il tempo di sciogliere i “nodi” con Davide Casaleggio e Associazione Rousseau  che il leader in pectore Conte deve trovare la quadra nel rapporto con Beppe Grillo visto che l’aria tra i due è decisamente tesa. 

 

 

Conte -Grillo, tensione alle (Cinque)Stelle

Motivo del contendere ora sarebbe la bozza del nuovo Statuto  che limiterebbe il raggio d’azione del Garante, cosa questa (molto) poco gradita all’ex comico genovese tanto che ieri, secondo alcune indiscrezioni stampa, si è sfiorata la rottura definitiva con Conte pronto ad andarsene per la propria strada, fondando un nuovo partito.

 

Segnali di pace?

Ipotesi questa allontanata ieri dallo stesso Conte durante la riunione a  Palazzo Madama con i senatori pentastellati. Tutto rientrato? Ovviamente no. Secondo quanto filtrato, l’ex presidente del Consiglio avrebbe indicato la via : “piena fiducia a reciproca, altrimenti mi sfilo”.

 

Tradotto: l’aria insomma resta tesa anche se è notizia di pochi minuti fa, secondo quanto ricostruisce Adnkronos, che tra i due sarebbe tornato il sereno.

 A sancire la pace (o la tregua?) una lunga telefonata chiarificatrice e adesso  intesa  per il rilancio del M5S e varo del nuovo statuto sembrano se non proprio a un passo quantomeno più imminenti. Fonti vicine al fondatore del Movimento si dicono convinte che oggi, con l’arrivo di Grillo a Roma che nel pomeriggio vedrà anche i parlamentari 5 Stelle, l’accordo “verrà siglato”. Ma il condizionale resta d’obbligo. 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Conte-Grillo, sul nuovo statuto tensione alle (Cinque)stelle