Quanto costa andare al mare in auto, le spese da affrontare

L'estate degli italiani è sempre più salata: i costi dei viaggi in auto per il mare sono cresciuti a dismisura rispetto agli anni precedenti

Dopo i due anni di pandemia, che lentamente stiamo cercando di metterci alle spalle nonostante la risalita dei contagi sempre presente, gli italiani speravano in un 2022 diverso. Lo scoppio della guerra in Ucraina ha portato con sé conseguenze pesanti per le tasche di milioni di cittadini che devono affrontare sempre più spese nel quotidiano, con costi in bolletta schizzati e il prezzo della benzina diventato ormai insostenibile oltre i 2 euro.

Per chi sperava di poter risparmiare sulle vacanze è arrivata quindi l’ennesima stangata, con i costi in vista dell’estate 2022 che sono cresciuti soprattutto per tutti coloro che avevano optato per un viaggio in auto.

Viaggi in auto, quanto si spende

A delineare un quadro salato per le vacanze degli italiani ci ha pensato Altroconsumo, che ha analizzato le spese che dovranno essere sostenute per raggiungere in auto alcune delle località di mare più ambite del Bel Paese (vi avevamo parlato qui di quanto costeranno le vacanze al mare). Secondo lo studio, che ha preso in esame 12 tratte da MilanoRomaNapoliTorino e Firenze alla volta di Lignano, Rimini, Palinuro, Alassio, Gallipoli, Viareggio e Senigallia, rispetto alla scorsa estate c’è un rincaro del 37% in più, numeri che vanno oltre il 60% paragonati al 2020.

Il motivo degli aumenti, ovviamente, è legato principalmente al rincaro dei prezzi dei carburanti. Soltanto un anno fa, infatti, un litro di benzina costava 1,62 euro mentre oggi supera i 2 euro. Proprio chi ha una macchina a benzina, secondo quanto riferito nella ricerca, dovrà affrontare il 27,7% di spese in più rispetto allo scorso anno e ben il 48,2% in più rispetto al 2020. Per esempio, per andare da Milano a Palinuro (e tornare) la spesa è di circa 269 euro di benzina, ovvero 58 euro in più rispetto allo scorso anno. Chi invece partirà da Roma verso il Salento dovrà affrontare una spesa di 178 euro di carburante, quasi 40 euro in più dell’anno scorso.

Non se la passano meglio gli italiani che hanno puntato sulle vetture diesel. Se rispetto allo scorso anno l’aumento è in percentuale già più alto di quello toccato a chi ha un’auto a benzina (+36,9%), rispetto al primo anno di pandemia il viaggio sarà quasi il 60% più caro. Prendendo in considerazione le stesse tratte scelte dalle auto a benzina, da Milano a Palinuro chi ha una vettura diesel spenderà 226 euro, ben 61 euro in più rispetto al 2021 e 83 euro in più rispetto al 2020. Da Roma a Gallipoli, invece, la spesa complessiva sarà di 150 euro, 40 euro in più rispetto al 2021 e 55 euro in più rispetto al 2020 (qui avevamo parlato dei rincari annunciati per l’estate 2022 e delle mete più costose).

Attesi i rincari di Autostrade

I costi fin qui analizzati e resi noti da Altroconsumo sono però da riferire solo ed esclusivamente al rifornimento, ai quali andranno poi aggiunti i pedaggi autostradali. Per gli italiani, purtroppo, ci sarà da affrontare anche il rincaro annunciato da Aspi nelle scorse settimane.

Al momento gli aumenti dei pedaggi, che dovevano scattare a partire da inizio luglio, sono stati rimandati, ma i costi previsti sono l’ennesimo ostacolo da affrontare per i vacanzieri. Secondo il comunicato di Aspi si tratterebbe di un adeguamento del’1,5% sugli attuali prezzi dei pedaggi fermi dal 2018 (qui vi abbiamo dato dei consigli su come risparmiare sui rifornimenti).