Auto più vendute in Europa, un’azienda italiana sale sul podio

Nonostante continui il crollo generale degli acquisti nel comparto delle automobili, c’è un po’ di Italia nei (pochi) numeri positivi di fine anno 2021

Il mercato dell’auto in Europa continua il suo momento di crisi. A novembre le immatricolazioni sono state il 17,5% in meno rispetto al già negativo 2020 e le prospettive per i prossimi mesi sono tutt’altro che incoraggianti. In un contesto di grande difficoltà, comunque, c’è una buona notizia per la più grande azienda italiana del settore, la Fiat. Infatti, per la prima volta dopo diversi anni, il modello 500 della casa di Torino torna sul podio della auto più vendute durante gli ultimi mesi del 2021.

In realtà, la graduatoria delle auto più vendute in Europa a novembre 2021 non nasconde grandi sorprese. La Renault Clio si è affermata come l’auto più venduta del mese in tutto il Vecchio Continente con oltre 16 mila esemplari consegnati. I modelli in testa alla classifica si avvicendano già da diverso tempo, compresa la Fiat 500 che però non era mai salita sui primi tre gradini. I soli 184 esemplari di differenza tra prima e quarta posizione fanno capire come l’equilibrio regni ancora sovrano. A dominare è anche un podio praticamente tutto francese. O quasi, per l’appunto.

Numeri del comparto auto in Europa: regnano Renault e Peugeot, crolla la Dacia Sandero

Come detto, la capolista è la Clio che, nonostante il calo del 13% su novembre 2020 e del 27% su novembre 2019, riesce a fare meglio della Dacia Sandero, sempre del gruppo Renault. La compatta rumena ha visto crollare i propri numeri fino sotto quota 14 mila esemplari, registrando comunque un incremento delle vendite rispetto all’analogo periodo del 2020 (sembrano dunque allentarsi gli effetti negativi della pandemia).

Positivi anche i dati della seconda classificata, la Peugeot 208, che vede avanzare il numero di vendite anche della sua variante 2008 (che fa registrare addirittura un +50% su novembre 2019 e un +2% su quello del 2020). La 208 invece è in calo nel confronto con entrambi gli anni precedenti (-7%). Ambedue si stanziano appena sopra la quota di 16 mila esemplari venduti nel penultimo mese del 2021.

Con il calo dei competitor, la Fiat 500 può finalmente tornare a sorridere

Più staccata, ma comunque in crescita rispetto ad ottobre, c’è la Volkswagen T-Roc con oltre 14 mila vetture consegnate. Ed è qui che viene il bello. Perchè la Fiat 500 (considerando anche la pepatissima Abarth) sale dalla sesta posizione di ottobre alla terza di novembre, sfondando quota 14.500 automobili vendute e facendo segnare un +16% rispetto allo stesso periodo di due anni fa.

Le prime quattro quindi sono Renault, Peaugeot, Fiat, Volkswagen. Alle loro spalle si colloca la Opel Corsa, che perde terreno rispetto a novembre 2020 con un -30% (il peggior dato di tutti i modelli della Top 10). Scendendo la graduatoria si trova anche la Citroen C3 (sesto posto), mentre prosegue la conquista dell’Europa da parte della Hyundai Tucson che raddoppia le vendite rispetto a novembre 2020 quando fu lanciato il nuovo modello.

All’ottavo gradino, invece, troviamo la Dacia Duster con 12.351 esemplari immatricolati. Spariscono infine la Toyota Yaris e la Volkswagen Golf (due dei modelli più apprezzati dalla clientela europea), le cui aziende sono state fortemente colpite dalle conseguenze della crisi dei chip. I volumi di vendita, infatti, sono calati rispettivamente del 72% e 65% nell’ultimo mese.